Orta di Atella

Primavera Succivese: “L’A(m)bito non fa il monaco”

Antonio TintoORTA DI ATELLA. Che uno degli obiettivi strategici dell’Amministrazione Comunale espressa dalla lista Primavera Succivese sia quello di combattere il sistema di potere …

… che ha occupato quel che resta dei partiti politici ridotti a quinteper la chiacchierologia politichese, è confermato dalle grida levate dai massimi responsabili dell’attuale stato dell’arte. Procediamo per ordine:

· Quattro anni di spartizioni clientelari hanno ridotto l’Ambito C3, un tempo modello ed esempio nella nostra Regione, a un guscio vuoto ove ha spadroneggiato questa logica, a danno della trasparenza, rapidità ed efficienza nell’assicurare i livelli essenziali di assistenza alle fasce deboli della popolazione, contro la qualità e libertà d’impresa.

· Questo abbiamo trovato in eredità dalla Presidenza Papa il quale, in un estremo atto di resipiscenza il 21 aprile scorso esprimeva l’unico voto contrario contro gli altri 8 a favore, in un verbale con cui si voleva imporre un esterno alla funzione di Coordinatore, dopo che era già stata paralizzata la struttura in sei mesi sfiancanti di trattative per telecomandare il concorso per l’assunzione di 8 tecnici nell’Ufficio di Piano. A Papa , dopo aver preso atto dell’ abisso in cui le disinvolte manovre clientelari del suo delegato avevano precipitato il Comune capofila – ridotto a fare il notaio dei diktat altrui sulla pelle dei concittadini dell’ambito – non è restato altro che tergiversare.

· La Presidenza Tinto è ripartita da quella votazione. Non ha accettato il diktat illegale, ha dato piena disponibilità a mediare sui modi migliori per assicurare rapidità ed efficienza nell’erogazione dei servizi. In risposta sono arrivati insulti, supponenza, dileggio.

· Infischiandosi dei doveri istituzionali hanno lavorato per umiliare il nostro Comune . Ebbene, ne sono usciti politicamente sconfitti. Da otto che erano sono rimasti in cinque, e qualcuno già si agita per sganciarsi. Noi abbiamo portato a casa un accordo onorevole : la proposta di un ambito a due tra Succivo e Aversa, che consentirà maggiore rapidità di risposta ai bisogni degli svantaggiati con un aumento esponenziale della quota di riparto a favore dei cittadini del nostro Comune. Se prima, a nove, ci erano trasferiti circa 150.000 euro complessivi di servizi, adesso, a due, ce ne saranno trasferiti almeno tre volte e mezza tanto. Se prima assicuravamo il trasporto a 6 disabili, ora ne potremo assistere diciotto e più, ad esempio.

· Per questo hanno mobilitato la macchina del fango, e attribuiscono alla Presidenza Tinto, insediatosi da appena 1 mese e mezzo, la responsabilità di tutte le altrui magagne.

Intanto, diciamo che Tinto ha fatto presto e bene ciò che i suoi predecessori non hanno voluto fare per un intero anno:

a) Il 22 luglio è stato consegnato il Piano di Zona con tutte le 13 integrazioni vanamente richieste dall’ Ente regionale dal 10 luglio del 2010, ragione per cui quell’Ente, in mancanza, non ha inviato un centesimo di euro per le annualità 2010 e 2011.

b) Ha messo in liquidazione il contributo di € 400,00 alle famiglie con il quarto figlio a carico; il saldo dell’ultima trimestralità del reddito di cittadinanza; il trasferimento ai Comuni, che non l’avevano ancora ricevuta, della quota di € 5.000 per le attività in favore dei minori anno 2009; ha fatto autorizzare l’apertura di 4 comunità alloggio in appena una settimana e le cui domande languivano da mesi. Cioè tutto quanto era giusto e doveroso fare.

c) Gli altri sei Comuni non hanno risotto scritto l’Accordo e le Convenzioni e ne pagheranno le conseguenze perché gli effetti negativi li subiranno i loro concittadini.

d) Il 22 luglio scorso nella riunione del Coordinamento dell’Ambito C3 è stata sancita la volontà di costituire due distinti organismi. Finalmente si è fatta chiarezza politica nell’unico modo possibile, che è anche – per paradosso – il più rapido. Infatti la Regione Campania ristrutturerà tutti gli Ambiti , che dagli attuali 55 saranno elevati a 77 e tra questi ci sarà anche quello Succivo- Aversa, nuovo di zecca.

e) Si invoca la pretesa rinuncia alla “potenza di cassa” dei fondi dell’Ambito – di là da venire e tutta da dimostrare- che la nuova struttura comporterebbe. In realtà si usa questo specchietto per le allodole per sviare le magagne del bilancio Comunale coperte con i fondi della legge 328, che andranno comunque ricostituiti. Insomma il vecchio sistema dell’arma di distrazione di massa, per occultare l’ incapacità a produrre una seria idea di risanamento del bilancio .

I Gattopardi locali , a cui consigliamo la lettura del libro di Raffaele Cantone, si agitano in modo scomposto. La verità è che bisogna direbasta con la politica dove tutto è ridotto ad affari e potere, e solo in ultimo e se c’è tempo vengono i bisogni e i diritti degli ultimi, ma dopo aver ben soppesato “quanto potere e quanta clientela” tali bisogni e diritti fanno entrare nelle tasche di quella politica.

Lo avevamo detto in campagna elettorale che questa era una nostra missione strategica, e lo stiamo dimostrando. Stiamo lavorando per liquidare i potentati fondati sulle clientele e sulla conculcazione dei diritti e andremo sino in fondo.

Avevamo detto che avremmo iniziato dagli svantaggiati. E da lì abbiamo iniziato: anziani, diversamente abili, minori difficili, giovani, donne. A loro sono stati dedicati i primi atti amministrativi, e continueremo perché…la lotta continua.

LISTA PRIMAVERA SUCCIVESE

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico