Orta di Atella

Acquedotti, la società chiude con 200mila euro di attivo

 ORTA DI ATELLA. Via libera al bilancio della società Acquedotti. Anche quest’anno l’ente chiude con un abbondante attivo, circa duecentomila euro, che lo rende unico nel suo genere in Italia.

Nessuna società pubblica, infatti, sulla Penisola è riuscita ad attuare una gestione così virtuosa e conveniente per i Comuni da essere in grado di chiudere in positivo il proprio bilancio. Grande soddisfazione, per questo risultato, viene espressa dal sindaco di Orta di Atella Angelo Brancaccio.

“Da quando è nata, e sono ormai dieci anni, la società Acquedotti è sempre riuscita ad attuare gestioni virtuose a tutto vantaggio degli enti consorziati e dei cittadini che pagano tariffe vantaggiosissime. Non è un mistero che gli ortesi pagano, per questo servizio, somme bassissime, a fronte di un’elevata qualità – ha detto Brancaccio – per questi risultati, dobbiamo ringraziare la brillante intuizione, dell’ex vicesindaco Nicola Villano, al quale va ascritto il merito di aver creduto sin da subito nella bontà di questo progetto”.

Brancaccio, sottolinea come, il Comune di Orta di Atella, detenendo il 40% delle quote, abbia, grazie alla società Acquedotti, accumulato un tesoretto da ottantamila euro da poter investire. “Utilizzeremo queste somme nel settore delle politiche sociali – ha detto il primo cittadino – in modo da venire incontro, in maniera ancor più decisa, alle esigenze dei ceti meno abbienti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico