Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Taglialatela (Pse): “Giù le mani dalla città”

Antonio TaglialatelaMONDRAGONE. “Giù le mani dalla città, al Sindaco e ai nostri concittadini dobbiamo chiarezza e lealtà su quanto sta accadendo”.

Lo afferma il coordinatore cittadino del Pse, Antonio Taglialatela. “Ai mondragonesi non interessano i giochi della politica e dei soliti riposizionamenti legati ai vecchi dinosauri, chi si è candidato ha una precisa responsabilità, amministrare e tutelare gli interessi di una Comunità che vive numerose problematiche. Del resto, tutti i partiti concordano sulla necessità di una verifica politica, consapevoli che occorre mettere al centro del dibattito politico interno, gli interessi esclusivi della Città di Mondragone.

Abbiamo preso atto che il comportamento assunto dalla maggioranza dei Consiglieri di Proposta Democratica, nell’ultimo Consiglio Comunale, di fatto, ha decretato, la fine politica del patto programmatico della Coalizione certificando, in questo modo, il fallimento del proprio contributo e della propria esperienza politica all’interno dell’amministrazione. È assurdo quanto accaduto e quanto sta emergendo oggi dato che allo stato attuale nessuna forza politica della Coalizione, né tanto meno la città, conosce le reali motivazioni del Gruppo democratico.

È davvero risibile, non abbiamo mai assistito ad una forza politica della maggioranza che comunica di ritirare le deleghe ai propri Assessori. Questi, avendo la maggioranza delle deleghe più rappresentative e decisive, hanno una propria dignità professionale e autonomia, collaborano con il Sindaco al buon governo della Città. È prerogativa del Sindaco nominarli, non dei partiti, liste civette o civiche, o degli apparati della solita Politica, per fare il bello e il cattivo tempo a proprio piacimento. Sarebbe stato corretto politicamente meglio che Proposta democratica avesse chiesto le dimissioni del Sindaco.

Esprimiamo piena solidarietà agli assessori in balia di questa pseudo politica e chiediamo chiarezza, come del resto la città si attende”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico