Maddaloni - Valle di Maddaloni

Le campionesse europee di ginnastica alla Notte dello Sport

 MADDALONI. Le campionesse europee di ginnastica ritmica ospiti d’onore alla Notte Bianca dello Sport in programma venerdì 15 luglio a Maddaloni ad arricchire il parterre di grandi ospiti sportivi, guidato dall’indimenticabile campione olimpico della velocità Pietro Mennea.

Le splendide ragazze della scuola Armonia d’Abruzzo di Chieti si esibiranno sul palcoscenico posto nella villetta di piazza della Pace, cuore pulsante dell’evento che coinvolgerà l’intero centro storico della città delle “due torri” con decine di punti sport e di animazione.

Il team, composto dalle atlete azzurre Maria Carmen Crescenzi, Chiara Di Battista, Alessia Medoro, Francesca Medoro, Alessia Russo e Valentina Savastio, con la leader Anna Mazziotti, è guidato dalla tecnica Germana Germani, ed a Maddaloni incontrerà il medico sportivo Claudio Briganti, sanitario della nazionale di ginnastica ritmica, che si è particolarmente adoperato, insieme con i dirigenti del Coni, per far intervenire la prestigiosa rappresentativa alla “Notte dello Sport”.

Oltre alle ginnaste la cerimonia inaugurale della kermesse verrà aperta dalle esibizioni di due ballerini d’eccezione, Pasquale Farina e Sofie Koborg, componenti della nazionale di danza della Danimarca, cui faranno seguito gli spettacolari esercizi della trapezista Deborah Marino del Circo di Spagna in una coreografia di grande effetto tra luci, suoni ed effetti speciali.

Anteprima della pirotecnica inaugurazione sarà alle 18.30 la presentazione, nel chiostro dell’Annunziata a Maddaloni, del libro di Pietro Mennea “L’oro di Mosca”, nel corso di un incontrro in cui con il campione olimpico parleranno di legalità e sport il presidente del Comitato Provinciale Coni, Michele De Simone, e il docente universitario della Sun Gian, Paolo Porreca, giornalista e scrittore, moderati dal delegato dell’Unione Sportiva Italiana, Lucio Bernardo.

Dopo la presentazione del libro Mennea darà il via alla staffetta che si snoderà lungo un percorso cittadino per giungere alle 20.30 in piazza delle Pace per l’accensione del tripode ad opera dell’ultimo staffettista che sarà Michele Centore, tedoforo 50 anni fa in occasione dei Giochi Olimpici di Roma 1960.

L’evento, patrocinato da Ministero della Gioventù, Regione Campania, Provincia di Caserta, Comune di Maddaloni e Comitato Provinciale Coni, è organizzato dalla Fondazione Giuseppe Ferraro Onlus e dall’Associazione di Volontariato “Libero pensiero”, in collaborazione con i Pionieri della Croce Rossa Italiana ed il centro commerciale naturale Antica Calatia. In un’unica notte 40mila metri quadri ella città delle due Torri saranno suddivisi in aree, ognuna delle quali dedicate a uno degli sport della kermesse, scenario suggestivo di gare, giochi, spettacoli e iniziative culturali, con centinaia e centinaia di ragazzi partecipanti, più di 200 volontari impegnati, 5 gruppi musicali che si esibiranno e 1 radio ufficiale, New Radio Network, che seguirà tutto l’evento.

Il claim dell’evento, “Non cambiare città, cambia la tua città” rispecchia lo spirito dell’iniziativa, così come descritta dai suoi organizzatori, che stanno portando avanti iniziative di marketing non convenzionale di forte impatto per la cittadinanza, come le simpatiche applicazioni stencil che hanno colorato d’incanto alcune vie della città.

L’idea di fondo è rilanciare con energia il territorio, trasformando per una notte la città, e farlo in maniera sostenibile, gioiosa ed eco-compatibile, lanciando un segnale forte, possibile grazie ai valori e alla potenza aggregativa dello sport. Oltre a tornei sportivi, esibizioni musicali e angoli culturali, la Notte Bianca dello Sport lancerà altre due iniziative collegate: “Adottiamo un monumento”, raccolta fondi per la ristrutturazione del campanile della Basilica Minore di Maddaloni, monumento simbolo della città, ed “Estate Ragazzi”, manifestazione alla sua seconda edizione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico