Maddaloni - Valle di Maddaloni

Gli viene promesso un rapporto sessuale, ma viene aggredito e ricattato

 MADDALONI. Nel pomeriggio di venerdì, i carabinieri della stazione di San Prisco hanno arrestato, in flagranza di reato, due giovani di nazionalità moldava, M.R., 28 anni, e L.P., minorenne.

Intorno alle 15.30, un uomo di San Prisco denunciava, presso il locale comando dell’Arma, che nella mattinata era stato adescato dalla minorenne, che l’aveva invitato a recarsi in un’abitazione in suo uso a Maddaloni, con la promessa di consumare un rapporto sessuale. L’uomo, accettando l’offerta, una volta giunto sul posto veniva aggredito da due complici della ragazza, il 28enne arrestato e un altro al momento irreperibile, costringendolo a consegnare i contanti di cui disponeva, circa 600 euro, una catena in oro e un orologio. Inoltre, gli scattavano foto compromettenti, presentendo 4mila euro per mantenere la riservatezza dell’accaduto con la moglie.Ma la vittima decideva di denunciare l’estorsione e le lesioni subite ai carabinieri che irrompevano nell’appartamento, bloccando la ragazza e uno dei complici, recuperando anche la refurtiva.

Gli arrestati sono stati condotti rispettivamente nel penitenziario di Santa Maria Capua Vetere e al carcere minorile di Nisida, con le accuse di rapina aggravata in concorso, tentata estorsione e sequestro di persona.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico