Lusciano

Rifiuti abbandonati in via Genovesi: appello all’amministrazione

 LUSCIANO. L’associazione “La Bussola”, guidata dal presidente Luciano Dell’Aversano Orabona, ringrazia il sindaco Luciano Fattore e l’assessore all’ecologia Giorgio Di Lauro per il loro interessamento sulla situazione di via Leopardi,…

… che dopo la fiera settimanale si trasformava in una discarica a cielo aperto. L’amministrazione ha richiamato il consorzio incaricato della raccolta rifiuti e sta valutando di spostare la fiera settimanale del mercoledì in un luogo più consono. A questo punto, “La Bussola” è fiduciosa che l’amministrazione intervenga anche in un’altra zona della città: l’incrocio tra via Genovesi e via Bovio, a pochi metri dalla casa comunale, dove i soliti ignoti abbandonano rifiuti indiscriminatamente.

“Attraversando l’incrocio, sulla sinistra, – spiegano dall’associazione – si evidenzia un cartello che segnala un’area video-sorvegliata. Se è così, perché non sono attuati i dovuti provvedimenti civili e penali? Visto come si presenta la zona, tra accumuli d’immondizia, insetti che li sorvolano e un alto grado di cattivo odore, crediamo e sosteniamo che, per scoraggiare le ormai cattive abitudini di certe persone, probabilmente non basta solo mostrare un semplice cartello di avviso ma sarà necessario ricorrere veramente a questi strumenti e apparecchiature. Se da un lato avvengono episodi di accumulo di spazzatura per problemi legati alla raccolta, dovuto all’inadempienza da parte del consorzio, dall’altro è indescrivibile il grado d’inciviltà di molti, i quali si definiscono ‘cittadini’ ma che, incuranti dei danni all’ambiente e alla collettività, danno il peggio di sé, buttando sacchi di spazzatura anche davanti ad un portone di una civile abitazione”.

“Talvolta – continuano i membri della Bussola – sono stati lasciati rifiuti definiti ingombranti (frigo, materassi, lavatrice) sperando che qualche incivile, non decida di sbarazzarsi magari per intero, di una camera, mobile e suppellettile inclusa e quindi, cogliamo l’occasione di ricordare a queste persone, che per il ritiro di tali rifiuti, esiste un numero da prendere contatto e un apposito ufficio istituito a costo già incluso sulle esose rate di pagamento per il servizio spazzatura”.

“Pertanto, – concludono i responsabili dell’associazione – invitiamo il sindaco ad adottare in tempi strettissimi qualsiasi misura per salvaguardare l’ambiente e il decoro di quella zona ma, soprattutto che l’incrocio tra Via Genovesi e Bovio non diventi una discarica autorizzata a ‘cielo aperto’ dovuta a cittadini incivili, appellandoci ancora una volta al suo buon senso di responsabilità, a tutela e per il bene comune della nostra amata Lusciano”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico