Lusciano

Affido familiare, sportello dell’Ambito C8

 LUSCIANO. Aiuto e sostegno a quei minori, che sono temporaneamente privi di un ambiente familiare idoneo alla loro crescita.

Questo l’obiettivo del Sat, servizio di affido familiare dell’Ambito C8 (Formato dai Comuni di Lusciano, Parete, San Cipriano D’Aversa, San Marcellino, Trentola Ducenta, Villa di Briano e Villa Literno), il cui sportello è stato dislocato presso i Servizi Sociali Professionali del Comune capofila di Lusciano, in via Marconi 9. Il servizio sarà gestito dal Consorzio di cooperative sociali “Filipendo”, che ha vinto la gara d’appalto indetta dall’Ufficio di Piano.

“Obiettivo di tutti i sindaci dell’Ambito C08 – spiega il responsabile Udp Ernesto Di Mattia – è stato quello di supportare l’inserimento di minori in difficoltà in un nucleo familiare diverso da quello di origine, per un periodo di tempo limitato e necessario al superamento del momento di disagio e/o difficoltà del nucleo familiare di origine. Per le famiglie affidatarie potranno essere previste misure di sostegno (compenso mensile, sgravi fiscali, eccetera), regolamentate dal Comune di appartenenza. Dunque, il Sat avrà l’obiettivo di garantire il diritto dei minori ad avere una famiglia che sia in grado, seppur temporaneamente, di aiutarli a crescere”.

L’equipe del servizio prevede: un assistente sociale, uno psicologo-psicoterapeuta e un avvocato. Chiunque desideri ricevere informazioni o offrire la propria disponibilità all’affido familiare, può accedere spontaneamente allo sportello, aperto il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 9 alle 13, o richiedere specifica consulenza, telefonando ai numeri: 081.0149600 e 081.8149914.

L’affido familiare è un provvedimento temporaneo che può durare alcuni mesi fino ad un massimo di due anni. E’ regolato dalla legge 184 del maggio 1983 “Disciplina dell’adozione e dell’affidamento dei minori”, modificata poi dalla legge 149 del marzo 2001: “Diritto del minore ad una famiglia”. Gli impegni di una famiglia affidataria, ad esempio, sono: accogliere presso di sé il minore; provvedere al suo mantenimento, alla sua educazione ed istruzione; curare e mantenere i rapporti con la famiglia d’origine: favorire il reinserimento del minore nella famiglia di origine.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico