Italia

Piazza Affari, protesta degli allevatori e dei…maiali

 MILANO. Mattinata di protesta a Milano a Piazza Affari, sede della Borsa Italiana, dove quasi un migliaio di allevatori della Coldiretti, provenienti da Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Marche e Friuli ha portato maiali e prodotti tipici del Made in Italy, …

… tra cui pane e salumi, per protestare contro la speculazione finanziaria, che “sta uccidendo” l’economia reale. L’impennata di oro, materie prime e mangimi, spiega Coldiretti, ha fatto crescere in maniera esponenziale i costi per l’alimentazione degli animali e messo in ginocchio migliaia di allevamenti e la salumeria made in Italy. Aprendo i lavori, Eugenio Torchio, direttore regionale di Coldiretti Lombardia, ha puntato il dito “contro la speculazione” dei prodotti agricoli, dicendo “stop a una finanza senza regole”, poiché “occorre responsabilità e trasparenza”.

Poco prima delle 12, alcuni manifestanti hanno portato sulle scalinate di Palazzo Mezzanotte due maiali e quattro vassoi con facsimile di azioni Enron, Lehman Brothers, soldi e pane e salame per dimostrare la differenza tra economia di carta ed economia reale. La manifestazione, a cui hanno preso parte 700-800 persone tra Piazza Affari e Piazza Cordusio, termina’ tra le 12 e le 13.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico