Italia

Folignano, ipotesi agghiacciante su neonato scomparso: sepolto vivo

 ASCOLI.Un’ipotesi agghiacciante che non viene trascurata nell’ambito delle indagini sul piccolo Jason, il bimbo di due mesi e mezzo scomparso a Folignano e di cui non si conosce ancora la sorte, …

… è che la giovane madre, convinta che il bimbo fosse morto mentre magari era solo stordito, lo abbia abbandonato ancora vivo da qualche parte. La donna, Katia Reginella, 24 anni, sostiene di averlo seppellito in un bosco a Castel Trosino, a diverse decine di chilometri da dove risiede, ma il corpicino non è stato ancora trovato.

Il verbale dell’ultimo interrogatorio della donna, che ha forti disagi psicologici, è stato secretato, ma trapela che la Reginella avrebbe detto di essere caduta mentre teneva il bimbo in braccio: “Mi sembrava morto”, avrebbe riferito agli inquirenti.

Intanto, Denny Pruscino, il padre – non biologico – di Jason, dovrebbe partecipare oggi al sopralluogo dei Ris nell’ appartamento a Piane di Morro dove abita con la moglie. I carabinieri delle investigazioni scientifiche, che arriveranno a Folignano in ritardo essendo stati ‘dirottatì a Prato sulla scena del crimine dei due fidanzati trovati morti accoltellati, dovranno tra l’altro ricercare con il Luminol eventuali tracce ematiche laddove la Reginella sostiene che il piccolo è caduto battendo la testa. La sua ricostruzione di ciò che sarebbe avvenuto dopo viene considerata completamente inattendibile. Anche per questo sarà forse risentito il marito, secondo cui Jason è vivo e si trova all’estero affidato a terze persone.

Le indagini sono coordinate dal comandante provinciale dei carabinieri di Ascoli, colonnello Alessandro Patrizio, lo stesso che si sta occupando con i suoi uomini del caso Melania Rea, nonostante gli atti dell’inchiesta siano passati a Teramo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico