Italia

Dichiarazioni su strage Oslo: la Lega sospende Borghezio

Mario BorghezioROMA.Dopo le farneticanti parole sulla strage di Oslo, la Lega punisce Mario Borghezio. Il Consiglio federale del Carroccio ha deciso infatti di sospendere dal partito l’europarlamentare.

La sospensione, secondo quanto si apprende, dovrebbe essere di tre mesi. Borghezio decade anche da presidente del Carroccio in Piemonte. Borghezio oggi aveva presentato all’ambasciata norvegese a Roma le sue scuse per le parole sull’attentatore di Oslo, secondo lui, “male interpretate”, anche se, aveva poi ammesso, “stavolta l’ho fatta un po’ fuori dal vaso”.

L’eurodeputato dopo la strage di Anders Behering Breivik (77 morti), aveva affermato in sostanza che le idee dell’assassino erano condivisibili. “L’ideologia della società aperta genera mostri”, aveva detto fra l’altro Borghezio, aggiungendo che Breivik ne era il risultato: “Quando una popolazione si sente invasa – aveva insistito – si creano dei fenomeni di reazione, ovviamente da condannare”. “Non sono nella testa nello squilibrato di Oslo, ma i cristiani non devono essere bestie da sacrificare. Dobbiamo difenderli, questo è il mio messaggio. Ovviamente non con le modalità dallo squilibrato di Oslo, ma vanno difese”, aveva detto ancora Borghezio.

Il leghista era stato criticato anche dai suoi compagni di partito eil Carroccioha ufficialmente chiesto scusa alla Norvegia. Intanto, la procura di Milano nei giorni scorsi ha aperto un’inchiesta sulle dichiarazioni di Borghezio.

Divisioni interne alla Lega tra “cerchio magico” dei fedelissimi di Umerto Bossi e “maroniani” vicini al ministro dell’Interno Roberto Maroni? “Io sono del “cerchio operaio…”, ha poi risposto Borghezio ai cronisti a Montecitorio circa le tensioni nella Lega. “Bossi ci ha detto sempre, fin dall’inizio – spiega Borghezio – di essere operai della politica”. Una “frattura vera, politica, non c’è. Semmai ci sono leghisti che discutono su opinioni diverse ma che hanno un obiettivo comune”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico