Frignano - Villa di Briano

Magliulo: “Piatto dimostra di non volere opposizione”

Vincenzo MagliuloFRIGNANO. Il capogruppo dell’opposizione Vincenzo Magliulo replica al sindaco Gabriele Piatto sulla polemica innescatasi a seguito della presentazione di un emendamento da parte della minoranza sulla questione cimitero.

“Il sindaco Piatto – dice Magliulo – si dimostra molto nervoso manifestando una reazione esagerata al nostro emendamento, presentato in Consiglio comunale, al fine di scongiurare un’ulteriore cementificazione del cimitero a discapito delle esigue aree verdi e proporre nel contempo un allargamento dello stesso con la costruzione di circa mille loculi e nuovi campi di inumazione, un emendamento tanto condivisibile da indurlo a ritirare i punti all’ordine del giorno e a convocare in proposito una riunione dei capigruppo consiliari. Auspico che questo attacco gratuito non sia un tentativo di zittire un’opposizione consiliare che non ha bisogno di strillare per esercitare il proprio ruolo di controllo e che ha solo il fine di spronare e migliorare l’azione di governo del nostro comune”.

“A riguardo, – continua l’ex sindaco – le rabbiose critiche esternate nei nostri confronti, piene di acredine, per una presunta e morbida opposizione fatta nei trascorsi anni, gli avrei consigliato, prima di pronunciarsi, di visionare con attenzione tutte le delibere di Consiglio e si sarebbe reso conto, da persona intelligente, dell’inopportunità di esternare una precipitosa visione distorta dei fatti e di tentare di scaricare sui consiglieri di minoranza le inefficienze della passata amministrazione (parco Agorà, strutture sportive, cimitero, eccetera). Sarebbe stato più opportuno rivolgere queste critiche ai componenti la maggioranza della passata amministrazione, ai tre vicesindaco uscenti Marino, Sabatino e Tessitore, oggi suoi compagni di cordata”.

“Ricordo al nostro caro sindaco – conclude Magliulo – che è inopportuno da parte sua cercare di evitare il confronto, e che è stato votato solo dal 37% dei cittadini, che il 63% dei cittadini ha preferito non votarlo e che solo un sistema maggioritario (o forse minoritario) lo ha delegato a governare il nostro comune. Dopo i dovuti chiarimenti mi permetto umilmente di dargli un consiglio: pensi a lavorare, con impegno,come d’altronde dice che sta già facendo, perché c’è tanto da lavorare, i problemi sono molteplici e siamo solo alla punta dell’iceberg, ma ci permetta di svolgere e con tranquillità il nostro ruolo di opposizione e di controllo amministrativo, a rappresentanza dei cittadini che ci hanno accordato la loro fiducia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico