Cesa

Dissequestrati beni ad Amedeo Mazzara

Amedeo MazzaraCESA. Il Tribunale del Riesame ha dissequestrato i beni ad Amedeo Mazzara, dopo la scarcerazione di quest’ultimo, nei giorni scorsi, per mancanza dei gravi indizi di colpevolezza avvenuta la settimana scorsa. Beni costituiti da conti correnti, ville, appartamenti ed auto.

La decisione è giunta l’altro giorno a seguito della discussione dei difensori e della camera di consiglio tenuta dai giudici. I difensori di Mazzara, gli avvocati Vincenzo Alesci ed Enzo Guida, hanno fatto leva sulla scarcerazione per la mancanza dei gravi indizi di colpevolezza per il reato di associazione a delinquere, chiedendo ed ottenendo il dissequestro dei beni.

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere era stata eseguita lo scorso 22 giugno in un blitz compiuto dai carabinieri del reparto territoriale di Aversa, unitamente al Gico della Guardia di Finanza di Napoli che sequestrò immobili e titoli per un valore di circa 6 milioni di euro ai vertici dell’organizzazione, tra cui la concessionaria di vetture “Tony Car”, situata sulla strada Aversa-Caivano, diverse auto di lusso, comprese una Ferrari testarossa e una Porsche. Dissequestrata anche questa concessionaria, di proprietà della signora Maria Carmelina Di Giacomo, moglie di Giovanni Mazzarra, fratello di Amedeo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico