Cesa

Appello di Guida: “Revocare il commissariamento dei Gd cesani”

Enzo GuidaCESA. Il coordinatore del circolo Pd di Cesa, Enzo Guida, ritiene che la decisione della segreteria provinciale dei Giovani Democratici di commissariare il circolo locale, alla luce del ‘caso Borzacchiello’, sia stata assunta in modo frettoloso.

“Sarebbe stato il caso – sostiene Guida – di comprendere a fondo, prima di assumere decisioni del genere, di chi è la responsabilità di quel che è avvenuto. Restiamo in attesa di capire come sia potuto accadere che, nell’anagrafe degli iscritti, compaiano nomi di persone non iscritte, mentre quei giovani che hanno la tessera in tasca, firmata dal segretario provinciale Marco Villano, non compaiano in detto elenco. Se di ‘errore tecnico’ si è trattato, e quindi di non di tesseramento ‘fasullo’ o ‘falsato’, non si comprende per quale ragione debba essere commissariata la sezione Gd di Cesa che ha operato nella trasparenza e nella correttezza. Gli errori tecnici, come nel caso di specie, vale a dire la trasmissione di un elenco di nomi al posto di un altro, possono essere rimediati”.

“Per questa ragione, – continua Guida – in qualità di coordinatore del circolo Pd di Cesa, conoscendo la correttezza, la passione politica dei giovani militanti, la lealtà e l’impegno in favore del partito, credo che l’errore tecnico debba essere superato, perché, se è vera la versione offertaci, non vi è malafede in questa vicenda. Chiedo formalmente, laddove non vi dovessero essere altre anomalie, che i Giovani Democratici di Cesa, quelli che realmente ed effettivamente hanno compiuto la loro adesione al movimento giovanile, che sono possessori della tessera, possano e debbano prendere parte al voto per la scelta del segretario provinciale. Ben venga a questo punto una verifica complessiva degli elenchi degli iscritti e dei votanti. Con la capacità, nel caso in cui il problema dovesse essere più ampio, di assumere i provvedimenti necessari per dare dignità ad un partito ed al suo movimento giovanile”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico