Caserta

Zinzi: “La provincia non ha aumentato addizionale su assicurazioni Rc auto”

 CASERTA. La Provincia di Caserta non ha aumentato l’addizionale Rc Auto, lasciando inalterato il suo ammontare nonostante avesse la possibilità, in base a quanto previsto dalla disciplina del decreto attuativo, di poter incrementare fino al 16 per cento l’aliquota di competenza provinciale.

“Nonostante qualche dichiarazione da parte di soggetti poco informati, – ha spiegato il presidente della Provincia, Domenico Zinzi – possiamo affermare ufficialmente che la Provincia di Caserta, nonostante i pesanti tagli decisi a livello centrale, in virtù della Legge 78/2010, che hanno visto la Provincia di Caserta subire una decurtazione dei trasferimenti di risorse pari a 12 milioni di euro, ha scelto di non aumentare l’addizionale Rc Auto e quindi di non vessare ulteriormente i cittadini del nostro territorio, che già pagano polizze assicurative sulla responsabilità civile tra le più alte d’Italia. In accordo con l’assessore al Bilancio Marco Cerreto e con tutta la maggioranza abbiamo deciso di non aumentare l’aliquota nonostante la legge ne desse piena facoltà”.

Alcuni dati forniti dal Ministero dell’Economia dimostrano che il 40% delle Province ha operato degli aumenti medi del 3,5 per cento dell’addizionale Rc Auto. “E’ con una punta di orgoglio – ha affermato da Bologna, dove sta partecipando ad un seminario sul federalismo fiscale organizzato dall’Upi, l’assessore provinciale al Bilancio, Marco Cerreto – che possiamo dire di aver posto rimedio allo squilibrio di bilancio di 12 milioni di euro senza aumentare le tasse, presentando il Bilancio nei termini di legge, nonostante la proroga al 31 agosto concessa dal Governo per gli Enti locali e di area vasta. Queste dinamiche pongono la Provincia di Caserta tra quelle più virtuose e che meglio si stanno approcciando alla rivoluzione culturale, oltre che finanziaria, che investirà gli enti alla luce della nuova normativa sul federalismo fiscale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico