Caserta

Congresso Pd, Capobianco: “Meglio il non voto”

Franco CapobiancoCASERTA. Si può rimanere, tranquillamente, iscritto al Pd e non partecipare al Congresso Provinciale. Le ragioni a non prendere parte ad un Congresso frettoloso e balneare …

… risiedono innanzitutto nella non condivisione, assieme a tanti iscritti e a molte sezioni della provincia, della scelta di svolgere un Congresso minato sulla sua tenuta democratica e procedurale e nello stesso tempo vuoto sul piano del dibattito, dei contenuti politici e strategici del Partito. Non sono interessato ad essere coinvolto sul piano di uno scontro numerico, mentre sarò impegnato, a partire dai prossimi giorni, a fare emergere quell’area di disagio e di delusione che nel partito – casertano – rimane numerosa e che chiedeva, a gran voce, il rinvio del Congresso. Meglio praticare e diffondere il “non voto” senza nascondersi, che essere coinvolti in una guerra senza precedenti che per un partito come il Pd provocherà solo danni incalcolabili.

Franco Capobianco

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico