Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casapesenna, nuova edizione del Gruppo Estivo

 CASAPESENNA. Il comune e la parrocchia Santa Croce hanno appena promosso ed organizzato il gruppo estivo denominato ‘Gr-Est 2011’ per i ragazzi di Casapesenna.

E’ questo l’annuncio congiunto del sindaco Fortunato Zagaria e dell’assessore Domenico Fontana, felici di ripetere anche quest’anno l’esperienza del Gr-Est a Casapesenna. Che l’anno scorso ebbe un grandissimo successo di consensi e di partecipazione. Tutto pronto, allora, e svelate anche le coordinate dell’evento in programma, mentre i particolari saranno resi pubblici fra qualche giorno: il Grest 2011 si svolgerà dal 4 luglio al 15 luglio per i ragazzi dai 7 agli 11 anni, e prevede l’utilizzo delle seguenti strutture: i locali parrocchiali (aula liturgica, salone parrocchiale annesso alla chiesa, sala della Comunità); i locali scolastici della scuola elementare direzione didattica del paese, previo consenso del collegio docenti; le palestre della scuole; il centro sportivo del comune; le strutture sociali comunali (centro sociale, parco della legalità); le strutture private (piscine, ecc.). Le attività del Grest 2011 avranno luogo dalle ore 9 alle ore 16, ivi compreso l’orario di pranzo, e saranno svolte attività ludico-sportive durante la mattinata e attività di animazione nel pomeriggio (musica, ballo e recitazione).

Tutto sarà reso possibile dalla collaborazione di un nutrito gruppo di volontari, un fitto elenco di sigle associazionistiche, fra le quali ci sono i gruppi parrocchiali, la palestra Trilogy, la scuola di ballo “Tempio”, la proloco, FareAmbiente di Casapesenna, Legambiente di Casapesenna, l’associazione cacciatori di Casapesenna, Liberacaccia, Protezione Civile, ed altre associazioni disponibili. La giornata Grest 2011 prevede un momento di preghiera il mattino nell’aula liturgica e la sera, a conclusione delle attività, nel luogo del loro svolgimento o nella chiesa stessa.

A conclusione di ogni fascia/gruppo è prevista una festa civica nel Parco della Legalità (animazione, musica, intrattenimento, recitazione), di sabato, durate la quale l’opinione pubblica verrà informata dei lavoro del Grest e del percorso fatto dalle associazioni nell’arco di tutto l’anno associativo. Come già nella scorsa edizione, spetterà alla Parrocchia Santa Croce curare la gestione finanziaria delle attività Grest 2011: sarà compito suo provvedere all’incasso della quota d’iscrizione, stabilita in 10 (dieci) euro per partecipare, e ricevere e selezionare gli eventuali sponsor disponibili a versare i contributi economici necessari alla fornitura di magliette, cappellini e gadgets. Il comune, inoltre, corrisponderà alla stessa parrocchia, a titolo di contributo e non oltre il prossimo 31 dicembre, la somma di euro 3000 (tremila), dietro presentazione di uno specifico report delle attività e delle spese svolte.

“L’ente comunale – dichiara il sindaco Zagaria – è lietissimo di contribuire all’organizzazione e al successo dell’iniziativa – lo facciamo per dovere istituzionale e per la gioia di recare ai nostri concittadini, specie ai più piccoli, un evento da tutti richiesto e gradito, anche in virtù del successo riportato nella prima edizione 2010”. Ed è sacrosantemente vero che l’impegno del comune è a promuovere i servizi alla persona ed alla qualità della vita dei cittadini; così come è innegabile e equipollente l’impegno della parrocchia a far crescere la persona e ad “investire in progetti che mirano alla crescita armonica della persona anche attivando una programmazione e organizzazione di servi ricreativi e formativi capaci di creare opportunità educative per minori e giovani, ed espletando, altresì, anche funzioni di orientamento nelle scelte fondamentali della vita esprimendo tale impegno nella programmazione sociale propria ed in concertazione con le realtà socio-educative del territorio” come espressamente affermato nel protocollo d’intesa.

Di qui l’afflato e l’abbraccio organizzativo comune – parrocchia e la decisione di ripetere l’esperienza dell’anno precedente. “E anche quest’anno non ho remore a preventivare il miglior esito dell’iniziativa – dichiara l’assessore alla Cultura Domenico Fontana – perché i due soggetti istituzionali conoscono bene la nostra gente, non tralasciano mai, ognuno per la propria parte, di tenerle in gran considerazione e, soprattutto, vogliono fortemente ripetere la partecipazione notevole dell’intera cittadinanza, coinvolgendo decine e decine di ragazzi, giovani, mamme e associazioni”. Sugli scopi dell’iniziativa, anche il linguaggio del diritto è chiaro: la legge 206 del 2003 riguarda le“disposizioni per il riconoscimento della funzione sociale svolta dagli oratori e dagli enti che svolgono attività similari e per la valorizzazione del loro ruolo” e all’art. 1 afferma che “lo Stato riconosce e incentiva la funzione educativa e sociale svolta nella comunità locale, mediante le attività di oratorio o attività similari, dalle parrocchie dagli enti ecclesiastici della chiesa cattolica…”.

Ma soprattutto sono chiari ed evidenti la volontà e la gioia dei due massimi responsabili di ente comunale e parrocchia, del sindaco Zagaria e di don Luigi Menditto, di offrire al proprio paese un’ulteriore occasione di cultura e spiritualità, di gioco e di incontro, di fratellanza: tutto questo all’insegna del Grest 2011.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico