Casagiove - Casapulla - Curti - San Prisco

Macerata Campania e Curti puntano al 65% di raccolta differenziata

Domenico VentrigliaCURTI. Si è tenuta nella sala consiliare del Comune di Macerata Campania una conferenza stampa per illustrare i risultati ottenuti con il sistema integrato di raccolta differenziata“porta a porta” avviato nel luglio del 2009 …

… e gli obiettivi che si vogliono raggiungere nel prossimo futuro con la nuova organizzazione che andrà in vigore dal prossimo 25 luglio. I sindaci dei comuni di Macerata Campania e Curti, Luigi Munno e Domenico Ventriglia, hanno evidenziato gli ottimi risultati ottenuti con la scelta di abbandonare il Consorzio Unico di Bacino e costituire una società “in house” per la gestione comune del servizio di raccolta differenziata.

I Comuni di Macerata Campania e di Curti hanno, infatti, superato nel corso del 2010la percentuale del 35% di raccolta differenziata, rientrando così nella stretta cerchia dei comuni virtuosi della provincia di Caserta che godono per l’anno in corso di una riduzione del 25% sul costo di smaltimento dei rifiuti indifferenziati. Questo importante risultato è stato ottenuto soprattutto grazie all’impegno ed alla collaborazione della cittadinanza, che ha risposto positivamente al nuovo metodo di raccolta dei rifiuti basato sul “porta a porta”. Occorre, però, fare ancora meglio e raggiungere, nei prossimi mesi, il 65% di raccolta differenziata.

Lo sforzo deve essere di tutti ed è necessario evitare che la disattenzione di pochi possa vanificare l’impegno dei più. In quest’ottica, i sindaci hanno chiesto, in primo luogo, un maggior contributo delle grandi utenze (ad esempio, i grandi condomini), per le qualiè stata già avviata una nuova e specifica operazione di sensibilizzazione e, sempre a tutela degli interessi collettivi, il potenziamento delle attività di controllo e repressione.

Il presidente dell’Appia Servizi, Giovanni Nacca, ha, poi, illustrato nei dettaglile modalità con le qualisarà effettuato il servizio a partire dal 25 luglio prossimo. Il metodo “porta a porta” sarà ulteriormente potenziato dando priorità alla raccolta delle frazioni recuperabili. In particolare, la frazione organica sarà raccolta tre volte a settimana, il secco indifferenziato una volta a settimana, la carta una volta a settimana, il multi materiale una volta a settimana, il vetro una volta a settimana, i cartoni per le utenze commerciali due volte a settimana.

La raccolta dei beni durevoli dismessi (ingombranti e rifiuti elettronici) dovrà, invece, essere prenotata telefonando alla sede della società. La società provvederà, inoltre, a distribuire gratuitamente alle famiglie con bambini di età inferiore ai due anni e/o con anziani incontinenti dei contenitori per la raccolta dei pannolini e/o pannoloni in modo che gli stessi potranno essere conservati in casa per una settimana senza alcun problema di odore. Con il nuovo sistema di raccolta si prevede di raggiungere in tempi brevi il 65% di raccolta differenziata e contribuire così al definitivo superamento dell’emergenza rifiuti in regione Campania.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico