Campania

Napoli, prestava soldi a pensionati con tassi usurai: arrestato

 NAPOLI.Prestava soldi a pensionati, con tassi usurai: arrestato, a Napoli, Domenico Rende, 55 anni. Stimato il suo giro di affari annuo: circa 2 milioni di euro.

L’ultima delle sue vittime, una 64enne. La donna, tre anni fa, aveva chiesto a Rende un prestito di 1200 euro per far fronte ad urgenti spese mediche. I patti prevedevano il versamento di una rata mensile di 460 euro per un importo complessivo di oltre 16mila euro in denaro contante. Il tutto nonostante la donna percepisse di pensione 640 euro al mese.

Rende, nonostante avesse già da tempo ricevuto gli interessi e il capitale del prestito erogato, approfittando della vulnerabilità della vittima, ha continuato a chiederle denaro, minacciandola più volte di morte. Si qualificava come appartenente al ‘sistema’ di Fuorigrotta e Cavalleggeri. La donna, esasperata, ha denunciato tutto ai carabinieri della stazione di Bagnoli che, dopo averlo arrestato insieme con i colleghi del nucleo operativo – proprio mentre aspettava la vittima che aveva appena ritirato la pensione – hanno perquisito la sua abitazione.

Trovata la documentazione bancaria e i registri contabili dai quali è emersa una lista di 100 nomi di presunte vittime di usura, tra i quali anche quello della donna. Nell’elenco veniva indicata la data di scadenza della rata e l’importo che variava da 100 a 700 euro mensili, per un volume di affari stimato in due milioni di euro l’anno. L’uomo è accusato di usura ed estorsione aggravata.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico