Campania

Napoli, aumentano giacenze riifuti: 2400 tonnellate in strada

 NAPOLI. La solidarietà delle Regioni italiane tarda ad arrivare e così i cumuli di rifiuti nelle strade di Napoli e provincia sono destinate ad aumentare anche nei prossimi giorni.

Rispetto a mercoledì sono più di trecento le tonnellate di sacchetti per strada: 2400 rispetto alle 2150 di ieri. Vanno a rilento i conferimenti negli impianti. Giovedì mattina, alle 10, erano state conferite in tutto 448 tonnellate di cui 309 nello Stir Giugliano e 139 a Tufino.

Nella giornata di mercoledì, rispetto alle mille tonnellate programmate, ne sono state conferite solo 748, a causa di rallentamenti nelle operazioni di scarico. Anche giovedì sono in programma mille tonnellate da portare negli stir dove però, i conferimenti procedono molto a rilento per l’assenza di spazi.

La situazione, già di per se drammatica, si aggrava a causa del caldo torrido di quest’inizio estate. Le temperature africane di questi giorni facilitano il deperimento dell’immondizia tal quale giacente disseminata per strada mettendo a rischio la salute dei cittadini, in particolare di minori e anziani. Il caldo eccessivo è con molta probabilità la causa della morte di un ferroviere di 56 anni, originario del beneventano, stroncato da un infarto questa mattina nella stazione ferroviaria di piazza Garibaldi.

Intanto, proteste e sit in a Marano, dove mercoledì, nei pressi della rotonda Titanic, si è tenuta un’assemblea popolare per ribadire il “no” dei cittadini e delle istituzioni locali all’ampliamento della discarica di Chiaiano ed alla realizzazione di un sito per la frazione organica in una cava comunale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico