Campania

Dà fuoco alla moglie: arrestato a Foligno un operaio casertano

 CASERTA. Un operaio di 40 anni, Luciano Brancaccio, casertano residente a Foligno, è stato arrestato in flagranza di reato per il tentato omicidio della moglie di 44 anni dai carabinieri di Orvieto.

Il provvedimento stato formalizzato dai militari che lo hanno a lungo interrogato. Secondo quanto si è appreso, l’uomo avrebbe ammesso di aver tentato di uccidere la propria compagna mercoledì mattina in località Acqualoreto, nel comune di Baschi, in provincia di Terni. Era stato lo stesso uomo intorno alle 9 a chiamare i carabinieri dicendo di aver ucciso la moglie e di averle dato fuoco dopo averla cosparsa di benzina. Quando sono giunti sul posto, i militari hanno trovato la donna a circa 300 metri da una Mercedes Classe A, a terra e con gravi ustioni sul corpo.

La 44enne era stata nel frattempo soccorsa da un finanziere non in servizio, che ha chiamato il 118. Ora si trova ricoverata all’ospedale Sant’Eugenio di Roma in gravi condizioni. L’uomo è stato portato ad Orvieto per essere interrogato. Ai militari, secondo quanto riferiscono gli inquirenti, avrebbe detto che l’episodio è maturato nell’ambito di dissidi familiari che duravano da tempo.

I carabinieri, coordinati dal procuratore facente funzioni Flaminio Monteleone, lavorano ora per appurare se nel gesto ci sia stata premeditazione. Al termine dei rilievi del caso, il 40enne è stato rinchiuso nel carcere di Orvieto a disposizione dell’autorità giudiziaria.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico