Aversa

Ztl in Via Roma, Ciaramella ai commercianti: “Reazione assurda”

Mimmo CiaramellaAVERSA. “Siamo di fronte ad una reazione assurda. Non ho fatto altro che sottrarre all’isola pedonale dieci metri o poco più di via Roma e sembra che abbia dato vita ad una rivoluzione”.

Mimmo Ciaramella, sindaco di Aversa, commenta con queste parole le reazioni dei rappresentanti dei commercianti che hanno criticato (forse limitandosi a leggere il comunicato e a non capire cosa effettivamente fosse cambiato) la decisione del primo cittadino, nella sua nuova veste anche di delegato alla viabilità, di eliminare dalla ztl di via Roma il tratto che va dall’incrocio con via Garibaldi a quello con via Vittorio Veneto.

“Una decisione che si è resa necessaria – continua Ciaramella – perché il traffico veicolare andava a scaricarsi su altre zone della città che rimanevano imbottigliate quando a via Roma c’era l’isola pedonale. Il commercio non è solo quello di via Roma, ma anche quello di via Sanfelice, ad esempio, o vogliamo ricordarci di quella zona solo quando ci fa comodo?”.

Il primo cittadino ne ha anche per quei rappresentanti dei commercianti che hanno criticato il provvedimento perché sarebbe ostativo per i due centri commerciali naturali cittadini: “Non è possibile affermare certe cose. Quando questi centri finiranno di produrre solo parole e passeranno ad essere operativi, allora vedremo se queste osservazioni sono effettive, se ci sarà necessità di cambiamenti. Per il momento, poiché Aversa non è solo via Roma, ho ritenuto di adottare questa decisione che tecnicamente era stata chiesta a noi da tempo dal comandante della polizia municipale, ma che per le note diversità di vedute tra l’ex delegato al settore e Guarino, non era stata mai adottata”.

E in questo senso il primo cittadino preannunzia che saranno messe in atto ulteriori misure, non solo impopolari, ma che effettivamente rendono solo più difficoltosa la vita degli automobilisti aversani. Ciaramella, infatti, ricorda, a titolo esemplificativo, che sarà rivisto il senso di marcia su via Belvedere, dove i titolari delle decine di “bassetti”, che vendono scarpe a poche decine di euro, lamentano una diminuzione di clientela, o in via Manconi, dove le nuove disposizioni sulla viabilità hanno costretto centinaia di aversani a circumnavigare la città costretti in un serpentone di vetture.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico