Aversa

“I sogni di Roberta”

Roberta Pizzo e Pietro CaponeAVERSA. Tanto tempo è passato dalla tragedia che ha visto suo malgrado protagonista questa giovane ragazza, Roberta Pizzo.

Tutti conoscono la vicenda e la storia, pertanto passiamo oltre. A distanza di molti mesi,la ragazzaha superato tanti ostacoli ma non ci riferiamo ad ostacoli materiali, anche se ovviamente le difficoltà materiali, rappresentavano e ancora oggi rappresentano grossi handicap, soprattutto quelli economici. Noi, oggi, vogliamo parlare dei “sogni” di una giovane donna che, con forza e coraggio, ha voluto reagire e riappropriarsi di una vita (la sua) che,seppur breve è, ancora tutta da vivere.

Lei, Roberta, assieme al suo bambino Robertino, oggi,si rivolgono al futuro con più ottimismo. Mesi or sono, abbiamo scritto e parlato solo della tragedia che l’ha colpita, la perdita del caro e amato Pietro, suo marito. Noi, a distanza di quella tragedia abbiamo ricevuto tanta solidarietà e tanta vicinanza da persone che hanno davvero compreso il suo dolore e il suo dramma. Anche e principalmente attraverso queste cose, Roberta ha attinto forza per andare avanti.

Noi vogliamo dirvi che, mentre vi scriviamo, la “dolce Roberta” è di fronte a noi, sorridente e serena. Finalmente è riuscita a conseguire quel diploma tanto desiderato e che, a causa della gravidanza fu costretta ad abbandonare la scuola. Lei oggi è una “Neo Diplomata”indirizzo per i servizi commerciali presso l’Istituto Mattei. Di questo noi vogliamo ringraziare l’Intero Istituto Mattei, in primis il preside Giuseppe Manica e l’intero collegio dei Docenti e personale Ata. Tutti davver, persone straordinarie, l’hanno accolta come “una figlia”, l’hanno allontanata da quei pensieri “oscuri” e introdotta di nuovo nella “sua adolescenza” perduta e oggi ritrovata appieno.

Attraverso lo studio, la frequentazione ai corsi e la conoscenza di tanti nuovi amici, Roberta oggi è una ragazza come tante, ma senza mai dimenticare che, dentro il suo cuore esiste tanta troppa, tristezza per il suo amato Pietro. Ma, quest’oggi, la vediamo “gioiosa” per i tanti cambiamenti positivi che stanno accadendo nella sua vita. Noi, vogliamo dire a tutti quelli che, le sono stati vicino: Grazie. Vorremmo mostrarvi il volto di Roberta o una foto per farvi comprendere che, i miracoli a volte avvengono. Io, mentre vi scrivo, posso solo provare a descrivervi questo, inoltre, nel mio cuore è tanta la soddisfazione per aver in piccola parte, contribuito come voi, nel ridare un sorriso a questa giovane ragazza. Potete solo immaginare, attraverso le mie parole, il volto di Roberta, esserne anche voi fieri, per aver contribuito, affinchè questo miracolo si potesse realizzare.

Ma è giusto e, condividerete con noi, l’opportunità di non mostrare foto di Roberta. Poche parole di Roberta Pizzo:“Ero nel baratro, ma grazie a chi, mi è stato accanto, in primis la New Dreams, oggi,io e mio figlio, rivedo di nuovo davanti a me un futuro migliore. Grazie a tutti, alle Istituzioni, e a quanti mi hanno davvero sostenuta”.Noi, possiamo solo unirci a Roberta e dire: Grazie Aversa!

DONATO LIOTTO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico