Aversa

I Giovani del Pdl: “Solo attacchi strumentali al partito e all’amministrazione”

Tommaso CavalloCristian Paride PellegrinoAVERSA. Il presidente della Giovane Italia di Aversa, Tommaso Cavallo, lamenta un preoccupante decadimento della politica giovanile a livello locale.

“In particolare, – afferma l’esponente pidiellino – si registrano costanti e pretestuosi attacchi verso il Pdl che si servono di tutti gli espedienti possibili per tentare di affossare tutto quanto riguarda il nostro partito. Solo poche settimane fa è esploso il ‘caso Borzacchiello’ che ha visto come protagonista il coordinatore della Giovane Italia di Cesa, Antonio Borzacchiello, finito, suo malgrado, al centro di una vicenda tragicomica. Da sempre presente nel movimento giovanile con grande impegno e attivismo, Borzacchiello si è ritrovato iscritto al Pd senza averne fatto mai richiesta. Anni addietro il coordinatore cesano della Giovane Italia aveva sottoscritto la candidatura di un’amica alle primarie del Pd e, con una procedura non del tutto chiara, il suo nome è stato registrato tra i tesserati dei Giovani Democratici”.

“Non mancano – continua Cavallo – le polemiche sterili e strumentali anche nella città di Aversa, alimentate anche da vari esponenti dei movimenti giovanili che antepongono gli schemi di partito all’interesse dei giovani, criticando aspramente tutto quello che viene fatto dall’amministrazione e dai giovani del Pdl. Abbiamo un grande strumento, ossia il Forum dei Giovani, per operare a favore delle nuove generazioni, ma questo esso è stato oggetto di numerosissime polemiche create ad hoc da alcuni esponenti di movimenti giovanili che, a distanza di tempo, non si placano, giungendo a mettere in dubbio la legittimità stessa del metodo costitutivo del Forum, che pure essi stessi hanno contribuito ad attuare”.

Proprio sull’annosa questione del Forum Giovanile interviene anche Cristian Paride Pellegrino, componente del direttivo cittadino del Pdl e membro del Forum, affermando che “quelli che ancora oggi polemizzano non provano nessun reale interesse per tale strumento di confronto e proposta così importante, ma hanno come obiettivo quello di screditare l’amministrazione comunale senza riuscire a proporre qualcosa di diverso dalla critica indiscriminata a tutto a tutti, eppure, in maniera del tutto incoerente, sono alla ricerca di spazio e visibilità all’interno del Forum stesso”.Pellegrino sottolinea: “Non ricordo nessuna attività o proposta fatta dai movimenti politici giovanili presenti nella città per migliorare i servizi rivolti ai giovani, ma ho ben presente che alcuni di questi movimenti sono totalmente inesistenti”.

Intanto, dal movimento giovanile azzurro fanno sapere di avere in cantiere un fitto calendario di attività che andranno ad aggiungersi a quelle già realizzate prima di questa estate.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico