Aversa

Comunali 2012, Pdl diviso: Dello Vicario e Golia papabili candidati sindaco

Gianpaolo Dello VicarioNicola GoliaAVERSA. Salta la riunione dei consiglieri comunali e degli assessori del Popolo della Libertà con i vertici del partito in programma per martedì sera.

Slittano, di conseguenza, anche i chiarimenti che avrebbero dovuto esserci dopo la sottrazione di tre delle quattro deleghe detenute dall’assessore ex alleanzino Gino Della Valle da parte del sindaco Mimmo Ciaramella. Chiarimenti chiesti a gran voce proprio dalla pattuglia di ex consiglieri e assessori di Alleanza Nazionale ancora presenti nel Popolo della Libertà (una parte già aveva scelto di emigrare in Futuro e Libertà per l’Italia seguendo il presidente della Camera Gianfranco Fini).

Ufficialmente il primo cittadino ha ritirato a Della Valle tutte quelle deleghe i cui settori fanno capo al comandante della polizia municipale Stefano Guarino, per incompatibilità, o, meglio, per diversità di vedute, tra i due. Ma questa è considerata, unanimemente, solo la versione ufficiale ed edulcorata. In verità, sono tutti portati a credere che si è, oramai, di fronte, all’ultima resa dei conti in casa pidiellina in vista dell’imminente scelta del candidato a sindaco per il centrodestra per l’appuntamento elettorale delle comunali previste per la primavera del 2012, considerato che Ciaramella, al suo secondo mandato consecutivo, non potrà ricandidarsi per succedere a se stesso.

La componente degli ex alleanzini si starebbe organizzando intorno all’assessore alla pubblica istruzione Gianpaolo Dello Vicario per supportarlo verso la candidatura a primo cittadino, organizzando anche una lista civica che, sulla scia di quella casertana voluta dal consigliere regionale Angelo Polverino, dovrebbe chiamarsi “Aversa Più”. Tutte mosse che non vanno assolutamente giù all’altra componente del Popolo della Libertà, quella degli ex Forza Italia che con il coordinatore provinciale, senatore Pasquale Giuliano, e quello cittadino, il vicepresidente dell’amministrazione provinciale di Caserta Nicola Golia, oltre che dello stesso Ciaramella, intende stoppare l’iniziativa alleanzina e proporre – imporre un proprio candidato che molti danno per certo proprio nella persona di Golia, anche se lo stesso diretto interessato ha smentito una sua volontà di essere della partita.

Intanto, per mercoledì sera è stato convocato l’interpartitico delle forze politiche che compongono la coalizione di centro destra con all’ordine del giorno il bilancio preventivo per il 2011. Si tratterà, in pratica, di dare vita ex novo allo strumento di programmazione contabile considerato che, stante la scadenza del 30 giugno scorso, la giunta si è limitata ad approvare una sorta di canovaccio. Ora dovranno essere i partiti, e per essi gli assessori e i consiglieri comunali, a presentare emendamenti concordati per dare vita a quello che sarà il bilancio effettivo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico