Aversa

Ciaramella assegna deleghe ad assessori e consiglieri

Mimmo Ciaramella AVERSA. In attesa della seduta del consiglio comunale convocata per giovedì mattina, con all’ordine del giorno la surroga del dimissionario consigliere comunale della “Sinistra”, Mimmo Rosato, con il primo dei non eletti Pasquale Morra, …

… pioggia di conferimenti di nuove deleghe per obiettivo ai consiglieri comunali e aggiustamenti in giunta. Il sindaco Mimmo Ciaramella cerca di prepararsi una tranquillità per gli ultimi mesi di questo suo secondo mandato che scadrà nella primavera prossima assicurandosi il voto di una decina di consiglieri comunali che si sono visti assegnare o riconfermare deleghe a go-go.

Ma, andiamo per ordine, cercando di dare un quadro chiaro. In seno all’esecutivo: l’assessore Isidoro Orabona si è visto assegnare le deleghe ai lavori pubblici e alla relativa programmazione finanziaria; Gino Della Valle rimane con la sola manutenzione ordinaria delle strade cittadine; Luciano Luciano acquisisce metropolitana e trasporti, cedendo contenzioso e randagismo ad Alfonso Oliva e pari opportunità a Romilda Balivo, unica donna in giunta; a Pasquale Diomaiuta, già delegato alle finanze, per materia, vengono assegnate anche le deleghe al federalismo fiscale e demaniale.

Tra confermati e new-entry, tra i consiglieri comunali abbiamo questa situazione: Adolfo Giglio (Udeur) conferma le periferie e le emergenze cittadine; a Fiore Palmieri (civica Popolari Normanni), che aveva ceduto l’urbanistica al nuovo assessore degli autonomisti Giuseppe Mattiello, va la programmazione dei Più Europa e il nuovo mercato ortofrutticolo; Domenico Campochiaro (Pdl) vede la riconferma della delega ai servizi cimiteriali; Emilio Scalzone (Pdl) conferma la Protezione Civile; a Mario Abate (Gua) le deleghe ai parcheggi e all’arredo urbano; Giovanni Marino (Nuovo Psi) riceve la competenza per vivibilità e sicurezza nella zona di Aversa Nord; Imma Lama (Gua) la delega ai rapporti con l’università e la ricerca scientifica; Elia Barbato (Pdl) dovrà lavorare per la risoluzione della vicenda Pip e per instradare l’iter per la realizzazione della piscina comunale; Paolo Santulli (Gua) rapporti con l’ospedale psichiatrico giudiziario “Filippo Saporito” per favorirne la dismissione e l’acquisizione alla città dei relativi immobili e la realizzazione della pista di atletica. A Michele Galluccio (Pdl) dovrebbe andare la gestione del Parco Pozzi, relativamente ai fondi europei, e dei due mini parchi “Antonio Balsamo” e di via Atellana. Per lui, da pochi giorni ritornato dalla luna di miele, ci sarà un incontro con il primo cittadino nell’immediato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico