Aversa

“Aversa verso il futuro”, annunciato sblocco fondi Piu Europa

da sin. Ciaramella e GiulianoAVERSA. Grande successo per il convegno tenutosi giovedì nella sala conferenze dell’ex macello comunale ‘Aversa verso il futuro’.

Ad intervenire il sindaco di Aversa, Domenico Ciaramella, il primo cittadino di Caserta, Pio Del Gaudio e di Maddaloni Antonio Cerreto sul tema “L’idea di Territorio delle città di Aversa, Benevento, Caserta e Maddaloni”. Su “Il ruolo delle Istituzioni nei processi di riqualificazione e rigenerazione urbana” sono intervenuti, invece, il presidente del Consiglio regionale della Campania, Paolo Romano, il vicepresidente della Provincia di Caserta Nicola Golia, il preside della Facoltà di Ingegneria Michele Di Natale, e Francesco Giacobone, rappresentante del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti su “Il ruolo del Mit nei processi di trasformazione urbana”.

Nel corso dei lavori del convegno è arrivata una buona notizia per il proseguo del Programma Piu Europa. “Lunedì si svolgerà un tavolo istituzionale con il sindaco Ciaramella e l’assessore regionale all’Urbanistica, per sbloccare i fondi destinati al Piu Europa: ci sono tutti i presupposti per dare il via libera ai progetti di sviluppo del territorio. In tal senso il ruolo della Regione è determinante”. Lo ha annunciato il presidente del Consiglio regionale della Campania, Paolo Romano, durante il convegno “Aversa verso il futuro- dalla città al territorio” dedicato ai progetti di partenariato pubblico-privato per la trasformazione urbana. “Siamo tra le quattro città italiane scelte dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per realizzare grandi progetti con fondi europei: si tratta di uno straordinario risultato che ci rende orgogliosi e che mi vede impegnato a rendere il più produttivo possibile per la collettività il mio ultimo anno di mandato come primo cittadino”, ha spiegato il sindaco Ciaramella.

Alla sinergia tra istituzioni ha fatto riferimento il senatore Pasquale Giuliano: “La città di Aversa ha bisogno di aree per la cultura e il sociale – ha detto – che siano leve di sviluppo per l’intero territorio. Penso, per esempio, che la caserma dei Vigili del fuoco possa essere trasformata in tal senso. Nell’ottica più ampia di una zona che sta crescendo e che va messa in rete, passando dall’aeroporto di Grazzanise all’interporto di Marcianise fino a neonato porto di Castelvolturno”.

In merito, il vicepresidente della Provincia di Caserta Nicola Golia, ha spiegato che “l’ex caserma dei vigili del fuoco ha già pronta una trasformazione ed in più posso annunciare che abbiamo stanziato 35 milioni di euro per realizzare tre nuovi istituti scolastici nell’area di Aversa”.

Monsignor Angelo Spinillo, vescovo della Diocesi di Aversa, ha chiesto a tutti i soggetti coinvolti nei processi di trasformazione urbana, dagli enti pubblici agli imprenditori, di “guardare sempre in prospettiva con una visione d’insieme: noi come Diocesi siamo pronti a svolgere il ruolo che ci spetta”.

La seconda sessione è stata aperta da Federico Della Puppa, su “Laboratorio di programmazione urbana”. Al confronto sono intervenuti: Gennaro Ciaramella (Presidente Unione Giovani Commercialisti di Caserta), Domenico De Cristoforo (Presidente Ordine Architetti provincia di Caserta), Antonio Della Gatta (Presidente Confindustria provincia di Caserta), Romualdo Guida (Presidente Borgo Normanno), Giuseppina Giordano (Confesercenti Aversa), Ferdinando Marotta (Presidente Consorzio Aversa Città), Pietro Raucci (Presidente Ordine Commercialisti provincia di Caserta), Vittorio Severino (Presidente Ordine Ingengneri), Vittorio Scaringia (Presidente Centro Commerciale Naturale ‘Il Basilisco’). Le conclusioni sono state affidate a Daniela Versino (Ministero Infrastrutture e Trasporti) ed al sindaco Ciaramella.

‘Aversa verso il futuro’ pt. 1

‘Aversa verso il futuro’ pt. 2

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico