Trentola Ducenta

La Settimana della Legalità si chiude con Consiglio comunale aperto

 TRENTOLA DUCENTA. La settimana del Camper della Legalità, progetto della Camera di Commercio di Caserta in collaborazione con le organizzazioni sindacali dei commercianti, Confesercenti e Confcommercio, della Coldiretti e della Cia, del Cna e di Confindustria, …

… in quel di Trentola Ducenta si è chiusa con un Consiglio comunale aperto cui hanno preso parte numerose associazioni antiusura e antiracket. A fare gli onori di casa è stato naturalmente al sindaco di Trentola Ducenta. Michele Griffo, cui si sono aggiunti la giunta ed i consiglieri comunali.

Tra gli intervenuti c’erano Salvatore Ciardiello, presidente della Cia, Confederazione Italiana Agricoltori, Pasquale Giglio, responsabile della Legalità della Camera di Commercio di Caserta nonché presidente regionale di Confesercenti, Franco Malvano, Commissario regionale Antiracket ed antiusura, Tommaso De Simone, presidente della Camera di Commercio di Caserta, Maurizio Pollini, presidente provinciale di Confesercenti, e la dirigente scolastica Luciana Di Caprio, che nella sua scuola ha dato vita al progetto sulla legalità.

Al centro dell’attenzione i problemi del racket e dell’usura, fortemente sentiti in zone, come l’agro aversano dove forte è la presenza dell’antistato. In particolare, il fenomeno dell’usura ha maggiormente coinvolto i presenti, sia per il modo subdolo con il quale attecchisce sia per la difficoltà che si incontrano nell’individuarlo e debellarlo. Ed anche perché spesso si associa all’altro, quello del racket, per sottrarre definitivamente l’attività imprenditoriale ai malcapitati che finiscono nella rete.

Salvatore Ciardiello, nel suo intervento, ha voluto sottolineare la particolare disponibilità delle forze dell’ordine ed in special modo della polizia municipale che si è adoperata per la buona riuscita del progetto sul territorio cittadino e, soffermandosi sull’attività del Camper ha evidenziato come la Camera di Commercio abbia inteso, attivando un numero verde cui poter accedere anche in condizioni di anonimato, infondere fiducia nelle persone che vogliano denunciare casi di usura o racket.

Il commissario regionale antiracket ed usura, Franco Malvano, da parte sua, ha evidenziato come le istituzioni ed in particolare l’Ente regionale, con la nomina del Commissario che mancava dal 2004, abbia voluto dare un segnale chiaro di impegno contro tali fenomeni malavitosi.

Per finire, il sindaco Griffo ha evidenziato come si possa essere spinti verso l’usura anche da altri fenomeni, completamente legali, quando ci si trova di fronte a difficoltà economiche non risolvibili con i mezzi normali di credito, difficoltà economiche spesso provocate da atteggiamenti troppo invasivi di servizi pubblici quali Equitalia. Ed è proprio per aiutare i cittadini contro quelle che spesso appaiono come vessazioni da parte dell’Equitalia che Griffo ha deciso di creare uno sportello di ascolto dei cittadini-utenti che hanno problemi con Equitalia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico