Trentola Ducenta

La sede distaccata dello Scientifico celebra l’Unità d’Italia

Giuseppe EspositoTRENTOLA DUCENTA. Si è svolta, nella biblioteca comunale di Trentola Ducenta, la mostra dei lavori realizzati dagli alunni della sede staccata del Liceo Scientifico “E.Fermi” nell’ambito dei festeggiamenti dei 150 anni dell’Unità d’Italia.

L’evento prevedeva la mostra fotografica e iconografica realizzata dagli studenti delle classi I A, III A, I B, III B, IV C, II D, III D con la presentazione dei lavori di gruppo e la proiezione del video realizzato dagli studenti stessi. Numerosa la presenza di studenti, genitori e di cittadini interessati all’evento che è stato preceduto da un dibattito, moderato da Tamara Carbone, docente di Storia e Filosofia, al quale hanno preso parte la dirigente del Liceo Scientifico, Adriana Mincione, il dirigente della scuola primaria di Trentola Ducenta, Francesco Policarpio, la dirigente della scuola media statale, Luciana Di Caprio, l’assessore alla pubblica istruzione del comune di Trentola Ducenta, Giuseppe Esposito, l’assessore alla Pubblica istruzione della Provincia di Caserta, Nicola Golia, e il sindaco di Trentola Ducenta, Michele Griffo.

Il primo cittadinoha sottolineato l’importanza della presenza del Liceo Scientifico a Trentola Ducenta e “l’attenzione dell’amministrazione per questa realtà scolastica cittadina, tanto da prevedere già nel programma elettorale l’istituzione di un premio per i diplomandi dell’anno scolastico in corso, pionieri della nuova ‘avventura’, e la ripetizione dello stesso nel corso degli anni a venire. Inoltre – ha sottolineato Griffo – ci muoveremo a tutti i livelli istituzionali per far si che quella che oggi è una sede staccata conquisti la sua autonomia”.

Intanto l’Amministrazione comunale si sta muovendo per assicurare una sede consona e funzionale per le classi presenti sul territorio comunale ed un impegno in tal senso è stato preso dall’assessore provinciale Golia. Un plauso all’iniziativa presentata dagli alunni è stato rivolto dall’assessore alla pubblica istruzione Esposito. “Si tratta – ha dichiarato il rappresentante dell’esecutivo cittadino – di un evento che sottolinea i valori alla base dell’Unità d’Italia in un momento di festeggiamenti per una importante ricorrenza. Valori che spesso sono sottovalutati e bistrattati dimenticando i sacrifici di tanti uomini caduti per difenderli e per farli prevalere”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico