Sant’Arpino

“PulciNellaMente”, il giudice Raffaele Cantone presenta il suo libro

Raffaele CantoneSANT’ARPINO. Continua il ricco calendario di incontri della tredicesima edizione di PulciNellaMente.

Dopo quelli con il Presidente Emerito della Corte Costituzionale, Francesco Paolo Casavola, e con il giornalista, Paolo Brosio, lunedì sera a partire dalle diciotto ci sarà la Consegna del Premio PulciNellaMente 2011 per la Legalità al magistrato Raffaele Cantone. L’appuntamento, come sempre, si terrà presso la Sala Convegni sita al piano terra del Palazzo Ducale “Sanchez de Luna” in Piazza Umberto I a Sant’Arpino,e vedrà la partecipazione dei componenti della Direzione Artistico- Organizzativa della Rassegna, Elpidio Iorio, Antonio Iavazzo e Carmela Barbato, che introdurranno i lavori, mentre i saluti istituzionale saranno portati dal Sindaco della cittadina atellana, Eugenio Di Santo, e dall’Assessore alla Cultura, Giuseppe Lettera.

A ragionare sulla situazione attuale che investe l’Italia in generale, ed il meridione e le nostre terre in particolare, con l’autore de “I Gattopardi” ci saranno il professor Giuseppe Limone, docente di Filosofia del Diritto presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, lo scrittore Rosario Esposito La Rossa, il dottor Francesco Iorio, di Confindustria Campania, e Alessandro Tartaglione, Presidente dell’Excelsior Boxe di Marcianise, sodalizio che attraverso la “nobile arte” sta recuperando diversi adolescenti a rischio devianze. Ma l’incontro con il magistrato simbolo della lotta al feroce clan dei casalesi sarà caratterizzato anche da un vero e proprio confronto con i giovani. È previsto, infatti, un “faccia a faccia” con gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Vincenzo Rocco” guidato dal Dirigente Scolastico, professor Angelo Dell’Amico.

“La consegna del Premio PulciNellaMente 2011 al dottor Raffaele Cantone- dichiarano gli ideatori ed organizzatori di PulciNellaMente, Iorio, Iavazzo e Barbato-rappresenterà un momento di concreta testimonianza civile, in quanto prendendo spunto dall’opera del coraggioso magistrato, diversi agenti sociali, si confronteranno dinanzi alla giovani generazioni per individuare percorsi che portino realmente al riaffermarsi del principio di legalità nelle nostre terre ed in tutto il Sud Italia. Elemento questo imprescindibile per uno sviluppo che interessi a trecentosessanta gradi il nostro territorio. Un momento, dunque, che si inserisce a pieno titolo nella storia di PulciNellaMente che in tredici anni ha visto, su questa tematica, l’alternarsi di testimonianze come quelle di Roberto Saviano, Lirio Abbate, Giovanni Impastato, don Luigi Merola, don Luigi Ciotti e tanti altri ancora”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico