Sant’Arpino

Pd: “Per i cittadini il fumo, per pochi ‘intimi’ l’arrosto”

PdSANT’ARPINO. Siamo in piena emergenza….basta! La storia si ripete, ci sono sempre di mezzo i furbastri che specialmente in questo momento storico, dove regna sovrano un clima di confusione e anarchia assoluta, cercano di avvantaggiarsi.

Oggi più che mai ci vuole una presa di coscienza generale, ognuno deve fare la sua parte per mettere fuori gioco chi è sempre disposto a saltare sul carro dei vincitori, per portare vantaggi a se stesso a discapito della collettività intera.

La Giunta Di Santo, che da tre anni amministra , si fa per dire, il Paese, ancora si trastulla con questione che riguardano il passato. Quel passato, al quale dovrebbe dire una preghiera alla mattina e una alla sera e che dovrebbe ringraziare perché gli consente di “campare” di rendita!

Ora, e senza scomodare Vico, siete voi a (di-sa)amministrare Sant’ Arpino e tocca a voi dare risposte e non fare domande. E’ la democrazia bellezza! E, allora, caro Sindaco “muto” concedici la Piazza, che in questi anni ci hai sistematicamente negato per rendere muta anche l’opposizione, e ascolterai forte il grido di “spalancare” porte, finestre e armadi, “quelli di casa” e quelli segreti! Non servono tante parole per giustificare il “nulla” che rappresentate: i tributi non furono “privatizzati”. Punto!

Contro i fatti non servono argomenti e neppure le insinuazioni. Scomodare Giambattista Vico, per alzare una nuvola di fumo, non serve come non serve cambiare la verità. Noi vi domandiamo se è vero che volete privatizzare il servizio della riscossione dei tributi, facendo un regalo ai soliti noti (l’arrosto), e voi vi rifugiate nel falso argomento del mancato aumento delle tasse (fumo), non sapete nemmeno di cosa state parlando, provate a fare una comparazione con tutti gli altri comuni dell’agro aversano e di quelli a nord della provincia di Napoli e tutti potranno vedere che quelli di Sant’Arpino sono i più bassi, e non certo per merito vostro!! Ritenete che la vostra scelta sia giusta, vada in direzione del bene comune e non di pochi interessati?

Allora, in omaggio alla democrazia e alla trasparenza, quale migliore occasione per chiedere ai cittadini con un Referendum se sono favorevoli o contrari? Noi dubitiamo che lo facciate, perché gli interessi in gioco vi hanno già legato le mani!

PD SANT’ARPINO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico