Sant’Arpino

Dell’Amico: “Il sindaco si liberi di chi predilige lo scontro”

Angelo Dell'AmicoSANT’ARPINO. Il comunicato stampa inviato domenica 29 maggio, a firma della maggioranza consiliare, mostra in modo evidente, per chi ancora non l’avesse inteso, tutta la cattiveria, l’arroganza, il rancore personale che hanno caratterizzato questi ultimi tre anni nei confronti della scuola.

Il comunicato, inoltre, è intriso di menzogne che certamente non appartengono a chi in tutte le occasioni pubbliche ha espresso parole di vivo apprezzamento nei miei confronti (mi riferisco al Capogruppo di Alleanza Democratica, nonché presidente del Codi, professor Ernesto Capasso), senza dimenticare la continua vicinanza alla scuola del presidente del Consiglio comunale dottor Antonio Guarino, a cui va un sentito ringraziamento per aver onorato, con la sua presenza per l’intera giornata, gli alunni del corso musicale venerdì 27 maggio al 13° concorso Internazionale Euterpe a Corato di Bari, classificatisi al secondo posto. Per non parlare poi delle gradite visite del vicesindaco Gianluca Fioratti, degli assessori Aldo Zullo, Elpidio Iorio, Salvatore Lettera e quant’altri.

Ho la certezza, a questo punto, che vi sia una ‘voce stonata’, fuori dal coro, sempre la stessa, che da anni sta cercando, senza riuscirci, di mettermi in cattiva luce nei confronti della cittadinanza e delle istituzioni. Tra l’altro, il comunicato non riporta nemmeno in modo esatto la notizia della sospensione cautelare del Tar Campania. L’ordinanza cautelare n°929 del 25/05/2011 non affronta alcuna delle censure di legittimità, formulate dinanzi al Giudice Amministrativo nei confronti delle delibere comunali, provinciali e regionali impugnate.

La motivazione del provvedimento, provvisorio – è bene ribadirlo, visto che la sentenza dovrà essere adottata a seguito della futura udienza – risiede unicamente nella considerazione secondo cui non sarebbe imminente ed irreparabile il pregiudizio prospettato dai genitori dei minori, iscritti all’Istituto Comprensivo Rocco e neppure risponde al vero quando asserisce che le iscrizioni raccolte dall’Istituto Rocco hanno portato spese a carico degli “ignari concittadini santarpinesi”, visto che anche nel processo è stato dimostrato che il Comune non ha sostenuto alcuna spesa in merito.

Caro “anonimo”, dimostri tutta la tua vigliaccheria, nascondendoti dietro al gruppo a cui appartieni e non hai nemmeno il coraggio di esporti in prima persona. I tuoi continui attacchi cadono nel vuoto di fronte all’evidenza dei fatti e alle puntuali precisazioni, senza essere mai stato smentito dai diretti interessati chiamati in causa dal sottoscritto nelle diverse occasioni. Al sindaco Di Santo rivolgo, umilmente, un appello: liberati da chi vuole lo scontro a tutti i costi e, ostinatamente, porta la politica nella scuola. Ne hai il potere. Continuiamo a lavorare, come stiamo facendo, nell’interesse degli alunni tutti.

Prof. Angelo Dell’Amico – dirigente scolastico I.C. “Vincenzo Rocco” – Sant’Arpino

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico