Sant’Arpino

Consuntivo e Bilancio, la relazione dell’assessore Brasiello

Salvatore BrasielloSANT’ARPINO. Riceviamo e pubblichiamo le relazioni dell’assessore Salvatore Brasiello sul conto consuntivo 2010 e il bilancio di previsione 2011.

Il conto consuntivo rappresenta la sintesi del lavoro svolto dall’amministrazione nel corso dell’anno 2010. Un lavoro svolto all’insegna della continuità rispetto al 2009.

Il conto consuntivo 2010 rappresenta quindi la continuità dell’azione di risanamento e consolidamento dei conti pubblici di Sant’Arpino, un lavoro certosino di riequilibrio delle poste di bilancio e di razionalizzazione della spesa, in un’ottica di ottimizzazione delle risorse in uscita e di una gestione attenta di quelle in entrata.

Questa amministrazione anche nel corso del 2010 ha saputo affrontare la situazione di crisi economica e la conseguente scarsità di risorse, che non ha risparmiato il nostro comune, compiendo grandi sforzi nella gestione dei capitoli di spesa e riuscendo a rispondere con puntualità e efficienza, sia alle situazioni di precarietà sia a quelle ordinarie.
Anche per l’anno 2010 l’amministrazione Di Santo riesce nell’obiettivo sempre più difficile del rispetto del patto di stabilità, un impegno questo imprescindibile dalla volontà di una amministrazione, come più volte abbiamo ribadito, e che comporta un’attenzione quotidiana e un monitoraggio costante dei fatti della gestione amministrativa. Il Comune di Sant’Arpino anche per l’anno 2010 riesce a raggiungere tutti i suoi obiettivi, che non si limitano alla gestione ordinaria del territorio, e che, con grande sforzo di tutti, hanno riguardato importanti interventi straordinari, non solo economici, a sostegno del territorio e delle sue aspettative.

Mi riferisco agli interventi di sostegno ai vari progetti della nostra Comunità:

Approvate le Linee Guida per la “Individuazione di ambiti per aree destinata ad edilizia residenziale sociale ai sensi dell’art.7 della L.R. n°19 /2009 del 28 dicembre 2009.

Istituzione dell’Anagrafe degli eletti

Organizzata a cura del Consigliere delegato alle attività produttive Alberto Plazza e dell’associazione Arca della manifestazione “Equinozio 2010”.

Dossi artificiali sono stati installati in alcuni dei punti nevralgici del paese: agli incroci tra via Veneto e via De Simone, tra via Censorino e via Di Vittorio, in via Rodari nei pressi della scuola media “V. Rocco”, in Via Marconi nelle vicinanze della Scuola dell’infanzia ”Rodari”, in via Alessandro Volta e in zona piazzetta Paradiso in via Don Milani. l’integrazione e il ripristino della segnaletica stradale orizzontale e verticale, l’installazione del sistema di videosorveglianza, l’ampliamento del tratto di strada che conduce a Grumo Nevano, le diverse rotatorie, testimoniano, il percorso intrapreso allo scopo di garantire una sempre maggiore sicurezza per tutti i cittadini. Tutte le operazioni sono state effettuate nel rispetto del Put (Piano Urbanistico Territoriale) e con l’obiettivo principale di regolamentare la fluidità del traffico cittadino con particolare attenzione alle esigenze di sicurezza stradale.

Soggiorno climatico per anziani, si è svolto dal 6 al 12 settembre scorsi, organizzato dall’associazione anziani e pensionati, ad Ostuni.

Organizzata dalla commissione Pari Opportunità del Comune guidata della presidente Iolanda Boerio, una speciale iniziativa sul tema della creatività in un’ottica di genere, con testimonianze di donne impegnate nella creatività femminile. Le testimonianze: per la musica – canto sono state di Anzhela Zaporozhchenko, per la pittura di Anna Iavarone, per la scrittura della dottoressa AdeleGrassito, per la fotografia di Maria Santoro.

Coordinata l’attività del Centro Diurno Polifunzionale nell’ambito del Progetto C3 della Legge 328/2000 presso i locali della scuola elementare De Amicis.

Finanziata l’Edizione 2010 di Estate Ragazzi, evento organizzato dal Comitato per i Diritti dell’Infanzia di Sant’Arpino, guidato dal presidente Ernesto Capasso

Finanziati lavori per completare e ammodernare l’impianto sportivo comunale “Ludi Atellani”.

Finanziata e patrocinata la XVIII Sagra del Casatiello che si è svolta dal 28 al 30 maggio 2010.

Promosso il 5 per mille devoluto per le attività sociali del comune per l’opera di sistemazione della Chiesa di Sant’Elpidio Vescovo.

Ultimati i lavori per il prolungamento di Via Ten. Ziello.

Inaugurata la mensa scolastica rimessa a nuovo e ospitata dal Circolo Didattico “Cav. Amedeo Cinquegrana” di Piazzetta Paradiso.

Ristrutturato dopo oltre venti anni grazie all’intervento dell’amministrazione comunale il bocciodromo “Santa Barbara”.

Approvato progetto per la realizzazione di un asilo nido per 40 bambini.

Approvato dalla Regione Campania il nuovo Siad del Comune di Sant’Arpino (Strumento d’Intervento per l’Apparato Distributivo) .

Parco Archeologico

Già attuata la prima fase del finanziamento: sono stati compiuti i lavori di restauro dell’edificio ex podesteria della fu Atella di Napoli, ubicato proprio al centro del parco; sono stati espropriati e recintati circa 60 mila metri quadri di terreno. Iniziata la seconda fase, che contempla la campagna di scavi e parte del consolidamento del “Castellone”, mura residue di un edificio termale e la ricerca del mitico anfiteatro.

Approvato progetto per la ristrutturazione del plesso scolastico “De Amicis” di Sant’Arpino.

Approvato progetto per la riqualificazione di piazzetta San Canione e delle strade adiacenti.

Abbiamo mantenuto una pressione fiscale bassa, senza nessun aumento rispetto dal bilancio 2008 .

Non sono stati apportati aumenti tariffari ai servizi a domanda individuale in nessun esercizio finanziario.

Le percentuali di copertura dei servizi da gettito tariffario sono tra i più bassi della provincia di Caserta .

In tutti i Rendiconti finanziari abbiamo registrato cospicui Avanzi di Amministrazione. In particolare in questo per Euro 276.26,13.

Colgo l’occasione, infine, per ringraziare tutti i consiglieri comunali e gli assessori della maggioranza per l’apporto costruttivo che hanno garantito al realizzarsi dell’azione amministrativa. Li ringrazio per l’impegno e l’assiduità dimostrata, consapevoli tutti che il nostro agire è diretto unicamente alla realizzazione di programmi ed interventi per la collettività. Ringrazio tutto il personale del Comune, perché tutti offrono, ogni giorno, il loro impegno e la loro professionalità nell’assecondare e sostenere l’azione amministrativa, che, senza il loro supporto, godrebbe di poca incisività e concretezza.
BILANCIO DI PREVISIONE 2011
Siamo a metà del 2011 e lo scenario economico sociale, per non parlare di quello Internazionale, non sembra ancora trovare equilibrio e prospettive chiare.

Veniamo da due anni pesanti sia in campo macroeconomico sia, e forse di più,nell’economia quotidiana della gente.

Alcuni dati confortanti inducono alla speranza e i primi segni della capacità italiana di reagire alle avversità si fanno più marcati.

Ma il quadro generale è ancora variegato, tra luci ed ombre economiche e problematiche sociali. Le politiche economiche basate sul rigore e sui patti di stabilità europei ci hanno salvato da scenari drammatici, forieri di gravi conseguenze forse irreparabili. Ma è innegabile che un drenaggio così marcato di risorse, ha avuto come conseguenza un impoverimento dei redditi, particolarmente sentito dalle fasce più deboli della popolazione.

Queste scelte doverose ed ineludibili hanno riguardato tutto il comparto della spesa pubblica non escludendo la spesa degli Enti Locali. Purtroppo, nella generalità dell’intervento, anche i Comuni più virtuosi finanziariamente,come quello di Sant’Arpino, si sono visti fortemente limitare la capacità di spesa e quindi di intervento.

Questo è il contesto nel quale abbiamo dovuto lavorare e continuiamo a farlo nell’interesse primario della nostra comunità. Questa è la dinamica delle risorse, nella quale abbiamo dovuto costruire il bilancio che presentiamo al Consiglio Comunale ed ai cittadini.

Un lavoro attento e meticoloso anche nelle poste più modeste, finalizzato a gestire le risorse con una logica basata sulle priorità e sulle necessità.

Tutto questo pensato e costruito con l’obiettivo primario di non mettere le mani nelle tasche dei cittadini con aumenti di tributi o di tariffe, mantenendo i servizi fondamentali erogati dal nostro Comune.

Ma la lotta con i numeri, le risorse disponibili, le cifre e le poste di bilancio, non ci distoglie dal pensiero della Sant’Arpino del domani.

Un futuro che si costruisce con idee, progetti ma anche con quel lavoro costante, spesso oscuro e certo non mediatico, che vede quotidianamente impegnato il Sindaco, la Giunta,i consiglieri comunali tutti i componenti di questa Amministrazione. Credo che il primo dovere che abbiamo verso la nostra comunità sia la serietà di comportamento, la buona fede ed il buon senso che certamente è soggettivo ma verificabile da ognuno.

Nel dettaglio, tornando ai numeri e alla politica economica nazionale, dobbiamo evidenziare.

– Gli interventi messi in campo dal Governo per mantenere in ordine i “conti” del nostro Paese che vedono in prima linea l’indispensabile politica del rigore che implica significativi risparmi al comparto dei Comuni.

– Il Decreto legge 78/2010, convertito in legge 122/2010 stabilisce infatti una riduzione complessiva dei trasferimenti statali a favore dei Comuni di 1.500 milioni di euro per l’anno 2011 e di 2.500 milioni per gli anni 2012 e 2013. Inoltre è stata stabilita una riduzione dei trasferimenti a ciascun comune con popolazione superiore a 5.000 abitanti nella misura all’11,722 % rispetto al totale dei trasferimenti attribuiti alla data del 16/11/2010. Ne consegue che sulla base del citato decreto Ministeriale il nostro Comune vede ridotti i trasferimenti statali a suo favore per il 2011 per un importo di euro 254.000, come anche per gli anni 2012 e 2013, mentre l’importo stimato per il 2014 sarà di circa 900.000 euro . Sempre con D.L. 78/2010 sono state introdotte numerose limitazioni alla possibilità di spesa degli Enti Locali.

Altre risorse verranno meno per effetto dei tagli che hanno interessato gli altri Enti della Pubblica Amministrazione.

A tutto questo si aggiungono le norme del patto di stabilità interno che pongono vincoli alla capacità di spesa, vincoli estremamente rigidi che di fatto limitano moltissimo la possibilità di programmare e realizzare investimenti anche a Comuni come il nostro che hanno un bilancio sano .

A un quadro normativo ed economico che è facile intuire rende difficile la preparazione del Bilancio di previsione, molti Comuni pensano di superare le difficoltà effettuando aumenti sulle tariffe comunali, limitare i servizi ovvero richiedendo al Governo di scongelare l’addizionale IRPEF, in qualche caso con effetto retroattivo al 2010.

Noi non abbiamo inteso scegliere questa strada. Una strada più semplice da seguire che però non intendiamo percorrere, consci delle difficoltà economiche che stanno attraversando in questo momento molte famiglie della nostra comunità, il cui reddito tende ad assottigliarsi non rispondendo sempre ai bisogni quotidiani.

Nonostante questo quadro difficile l’Amministrazione Comunale presenta un Bilancio di Previsione sano, virtuoso, che pone le basi per forti potenzialità nel prossimo futuro. Ancora una volta lo facciamo senza ricorrere all’aumento dei tributi locali.

Crediamo che sia una scelta di grande importanza!

Abbiamo lavorato con senso di responsabilità e ci sentiamo consapevoli nel presentare il nostro Bilancio di Previsione, di aver lavorato con scrupolo: questa è la nostra vera soddisfazione.

Il nostro bilancio, infatti:

– non prevede aumenti ai tributi ed alle tariffe di competenza comunale

– conferma tutti i servizi erogati dal Comune di Sant’Arpino

– rispetta i vincoli imposti dal Patto di Stabilità Interno.

Le scelte contenute nel documento di previsione si fondano sulla sistematica attuazione del programma politico amministrativo di questa maggioranza pur dovendo adeguarsi ai contenuti legislativi sempre più stringenti in materia finanziaria che inevitabilmente ricadono sulla capacità realizzativa delle opere da parte dell’Ente Locale.

Il nostro Comune, nonostante il verificarsi della più grave crisi economica internazionale dal dopoguerra ad oggi e’ riuscito, grazie ad una saggia politica di bilancio riconosciuta ed attestata dal Ministero del Tesoro, a procedere comunque con un considerevole numero di opere fondamentali per la crescita:

Affidati i lavori per la ristrutturazione del plesso scolastico “De Amicis” di Sant’Arpino.

Concerto di musica classica per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia e ricordare il Tenente Giuseppe Macrì, che seguì Garibaldi fino alla liberazione di Napoli e alla storica battaglia del Volturno

Illuminato il tratto della strada provinciale via Martiri Atellani che va dalla rotonda (sita in prossimità della circumvallazione), fino al punto in cui il tratto di competenza santarpinese si interseca con Gricignano.

Affidati i lavori per il rifacimento di piazza San Canione

Intestata Piazza e monumento al tenente Macrì ex Umberto I.

Il Comune di Sant’Arpino è stato ammesso al finanziamento di Asili nido indetto dalla Regione Campania.

Ottenuto finanziamento dalla Regione per 70mila euro per sicurezza e viabilità

Indetta la prima Olimpiade Atellana

Approvato e finanziato progetto per una tensostruttura in legno lamellare funzionale allo svolgimento sia di attività fisica per gli alunni della succursale del Liceo Scientifico “Fermi”, sia di attività sociali, culturali, sportive e ricreative per la cittadinanza di Sant’Arpino.

Avviati i lavori in economia presso la ex casa comunale per la costruzione di ulteriori aule per il liceo scientifico.

Patrocinata la 13esima edizione di PulciNellaMente

Patrocinata la 19esima edizione della Sagra del Casatiello.

Inaugurato il Centro Sportivo “Ludi Atellani”

Avviato il progetto della Polizia di Prossimità

Patrocinata e finanziata l’ottava edizione di “Estate Ragazzi”

Approvato dalla regione campania il Progetto Citta virtuali con implementazioni di servizi al cittadino e del portale del comune.

Gara e lavori per rete fognaria via Basaglia.

Gara e lavori per ristrutturazione Palazzo Ducale corpo centrale.

Gara e lavori per parcheggio Palazzo Ducale .

Gara e lavori per via Lettera (strada di accesso al cimitero).

Gara e Lavori Completamento rete idrica 4° lotto.

Gara e lavori Auditorium on via Basaglia

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico