San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Il 24 giugno si assegna il “Sannicolese d’Oro”

 SAN NICOLA LS. Venerdi 24 giugno, nel Teatro Pirandello in via Leone, al termine di una cerimonia-spettacolo affidata alla conduzione di Adriana Batista di Radio Caserta Nuova, sarà assegnato il “Sannicolese d’Oro” 2010.

Il concorso, per la passione con cui è stato sinora seguito dai lettori, dai cittadini e dalle “nomination” da loro proposte, è senza dubbio la più bella, se non l’unica iniziativa organizzata a San Nicola la Strada per premiare i protagonisti della vita e della storia locale.

Nato da un’idea di Enzo Di Nuzzo, promosso dal settimanale “Sabato non solo sport” in collaborazione con il quotidiano on line “Corriere di San Nicola” diretto da Nicola Ciaramella, il Sannicolese d’Oro, giunto alla sua seconda edizione, premia, come noto, un cittadino sannicolese (è tale chi lo è stato anche se solo per un giorno nel corso della sua vita) che dal 1 gennaio al 31 dicembre 2010 abbia contribuito, attraverso la sua opera svolta in qualsiasi campo delle attività umane (lavoro, cultura, arte, spettacolo, volontariato, scienza, sport, imprenditoria, pubblica amministrazione, forze armate, religione, impegno civile, ecc.) ad arrecare onore e prestigio alla città di San Nicola la Stradafacendone conoscere, oltre i propri confini territoriali, soprattutto il nome, e con esso la storia, le tradizioni, il patrimonio umano e culturale.

Una bella sfida, insomma, per chi ama San Nicola la Strada e ad essa immola, magari nell’operare silenzioso, la propria passione ed il proprio impegno. Il Premio, nella sostanza, quindi, è ispirato dalla meravigliosa finalità di riconoscere il giusto omaggio ad un cittadino che, secondo il giudizio espresso dai suoi concittadini, ha “esportato” con onore il nome di San Nicola la Strada nel mondo. E a dimostrazione dell’effetto trainante di questi sentimenti (chi ha San Nicola la Strada nel sangue forse lo capisce ancora di più), va rilevato l’incredibile numero di votanti (2.395 per la prima giuria e 720 per la seconda) che hanno voluto testimoniare affetto, simpatia e condivisione nei riguardi di un Premio che tutta la città “attiva” merita: quella che si impegna per un avvenire sempre più ricco di socialità e partecipazione, senza mai dimenticare i grandi valori che il passato ha trasmesso e che vanno conservati, difesi e tradotti oltre i confini territoriali.

Dopo la giuria on line che aveva votato il sondaggio sul “Corriere di San Nicola” e la giuria “popolare non online” che si è espressa attraverso le schede pubblicate per alcune settimane su “Sabato non solo sport”, per l’assegnazione del “Sannicolese d’Oro 2010” restano da raccogliere solo i giudizi della “giuria tecnica” (composta da esponenti della cultura sannicolese, dell’arte, dello spettacolo, delle associazioni, delle istituzioni, della stampa, dello sport, ma soprattutto da cittadini comuni) che voterà direttamente nel corso della serata finale della manifestazione.

Come si sa, solo Nicola Ciaramella e Enzo Di Nuzzo conoscono la classifica parziale delle votazioni e, come annunciato sin dall’inizio, solo nella cerimonia finale di premiazione si saprà il nome del vincitore. E’, questa, una precisa scelta che gli organizzatori hanno fatto in sede di istituzione del concorso e ne caratterizzerà sempre anche le future edizioni: la finalità, ritenuta fondamentale, è di non condizionare in alcun modo, soprattutto emotivamente, il giudizio dei giurati delle tre giurie, come si potrebbe fare, ad esempio, rendendo noti via via i risultati delle votazioni. Sono tre, ribadiamo, le commissioni giudicatrici del Premio, ciascuna con il proprio “peso”. La prima (peso 70%) si è espressa dal 27 febbraio al 20 marzo e ha compreso tutti coloro che hanno votato il sondaggio online promosso, dopo la fase delle nomination, dal Corriere di San Nicola.

La seconda giuria, quella popolare non on-line (peso 10%), ha votato dal 26 marzo al 14 aprile attraverso le schede pubblicate sul settimanale di Di Nuzzo. Terza ed ultima giuria è quella tecnica, che darà il proprio responso in diretta il 24 giugno. E qui va sottolineata l’importanza di questa fase. Considerato che, dopo i giudizi espressi dalle prime due giurie, quasi tutti i candidati sono praticamente alla pari, divisi solo da pochissime preferenze l’uno dall’altro, il voto della giuria tecnica sarà probabilmente determinante. Fondamentale, quindi, il ruolo che i giurati presenti nella serata finale saranno chiamati a svolgere.

E per il grandissimo equilibrio che ha caratterizzato questa seconda edizione del Sannicolese d’Oro i due organizzatori hanno anche escluso l’ipotesi, forse a questo punto un po’ …antipatica, di stilare un podio, una classifica finale che avrebbe dovuto premiare i primi tre candidati. Ci sarà la proclamazione, come nella prima edizione, solo del primo classificato ovvero del vincitore assoluto della manifestazione.

Gran parte di quella che sarà la decisione finale, quindi, è tutta nelle mani della giuria tecnica, che, ripetiamo, sarà presente in sala e voterà in diretta la sera del 24 giugno. Il vincitore, come l’anno scorso e come nelle edizioni che verranno, riceverà la bellissima statuina in bronzo dorato realizzata dal famoso scultore casertano Don Battista Marello, che intende con questa sua inestimabile opera d’arte esaltare le virtù della persona prescelta dai cittadini di San Nicola la Strada in cui sono raffigurati insieme la Via Appia (la “regina delle strade” da cui prende il nome la nostra città), il cippo e l’alloro che si affianca ad una figura umana.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico