Orta di Atella

La “Stanzione” al ventennale della “Garibaldi”

 ORTA DI ATELLA. Grande successo della scuola media “Stanzione” alla ricorrenza del ventennale dell’insediamento della Brigata Bersaglieri “Garibaldi” in provincia di Caserta.

Presenti al teatro comunale di Caserta, sede della manifestazione, numerose autorità civili e militari tra cui il presidente della Provincia Zinzi, il sindaco di Caserta Pio Del Gaudio e il comandante della Brigata Garibaldi, Antonio Vittiglio. In platea anche i rappresentanti di enti ed associazioni che hanno collaborato alla realizzazione degli eventi celebrativi del ventennale, ovvero Confindustria, Confesercenti, Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, Ept e Unicef. Alle iniziative legate al ventennale sono state invitate a partecipare tutte le scuole di ogni ordine e grado della provincia con la realizzazione di elaborati, disegni, cartelloni e quant’altro celebrasse il valore e l’importanza storica e civile dei Bersaglieri.

Nel corso della vivacissima e divertente serata, sono stati premiati i migliori lavori fatti pervenire dalle scuole, tra cui quello dell’alunna Alessia Compagnone della “Stanzione” di Orta di Atella, che ha presentato un apprezzato componimento sui meriti civili e morali di questo glorioso corpo militare, corredato da una bella illustrazione. A ritirare l’attestato di merito e la vincita di un week end a Policoro (Matera) messo a disposizione dal Circolo Velico Lucano Akiris, la dirigente Arcangela Del Prete, la quale ha espresso, a nome di tutto il personale della sua scuola, la gratitudine e l’affetto per i giovani militari della Brigata Bersaglieri Garibaldi, presenti in prima linea in tutte le situazioni di emergenza in Italia e nel mondo.

Si è detta, quindi, molto felice di ricevere questo riconoscimento che premia, certamente, la bravura e il merito dell’allieva, ma che le piace considerare esteso all’intera scuola da lei diretta. Rappresenta, infatti, anche una gratifica per il grande sforzo organizzativo – considerando le poche risorse di cui la scuola oggi dispone – che richiede la partecipazione a tutte le numerose opportunità di formazione della coscienza civile dei suoi alunni; un impegno dimostrabile attraverso le numerose iniziative di solidarietà e di legalità che da anni vedono la “Stanzione” sempre attivamente presente.

E’ con l’esempio, infatti, ha concluso la dirigente, più che con le parole che si ottengono i risultati migliori e, sicuramente, i giovani militari della “Garibaldi” rappresentano un modello positivo di coraggio, solidarietà e senso del dovere che, come scuola, abbiamo il dovere di valorizzare contro tutti i messaggi negativi a cui sono sottoposti continuamente i nostri ragazzi, messaggi che incitano all’egoismo, al disimpegno e alla superficialità nei rapporti umani.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico