Orta di Atella

La corale dell’Itc Gallo al concorso “Casentino InCanto”

 ORTA DI ATELLA. Il gruppo corale “Verdi Note” dell’Itc “A.Gallo” di Orta di Atella, diretto da Giuseppe Misso, e composto da Giovanni Copertino, Giuseppe Iovinella, Antonietta Compagnone, Assunta Compagnone, Enza Filtro, Maria Maisto, Susy Morra, Miriam Russo, Filomena Pagano, …

…si è classificato terzo finalista tra i concorrenti in gara al concorso corale “Casentino InCanto” a Bibbiena (Arezzo), al Teatro Dovizi. La commissione giudicatrice del premio composta dal maestro Leonardo Previero e dal maestro Livio Nappo, valutate le esibizioni dei cori partecipanti e le loro qualità tecnico-interpretative, hanno premiato i ragazzi con la seguente motivazione: Lodevole insieme di giovani e giovanissimi che hanno dato prova di serietà, impegno e dedizione. La giuria intende premiarli e incoraggiarli augurando loro di affinare le doti presenti e di diffondere sempre più la loro arte.

Vera e propria ovazione del pubblico, presente al teatro Dovizi, gioiello barocco, per l’esibizione degli allievi diretti da Giuseppe, che hanno incantato gli astanti con un programma musicale ricco e variegato comprendente brani del repertorio della musica classica, dei classici napoletani e di canti sacri. Entusiasti e felici per la performance dei ragazzi, la professoressa Teresa Commone e il professor Fabrizio di Nuzzo che li hanno accompagnati a Bibbiena e hanno vissuto con loro questa bellissima esperienza.

“La sede distaccata dell’Itc ‘Gallo’ di Aversa – ha commentato la professoressa Commone – è l’unico Istituto Superiore presente nel nostro Comune, fa parte della sede centrale diretta dal professor Gennaro Cristiano, istituita negli anni ’60, e che rappresenta una delle realtà più vive e presenti tra le istituzioni scolastiche del territorio aversano e che è stata inserita nel Pon Sicurezza promosso dal Ministero degli Interni e il Ministero della Pubblica Istruzione Obiettivo Operativo 2.6 per il contrasto all’abbandono scolastico e al bullismo. Questo perché noi, come scuola, offriamo: uno studio qualificato, nel quale si coniugano modernità, professionalità e tradizione; una metodologia di studio che favorisce l’autonomia; un collegamento con l’Università e il mondo del lavoro; una progettualità consapevole in collaborazione con una pluralità di soggetti: enti pubblici e privati agenti sul territorio”.

“Non a caso – continua Commone – ogni anno fra i nostri diplomati ci sono ragazzi che riescono ad avere ottimi voti. Sono due anni che gli esami di stato sono effettuati nella nostra sede e ogni anno abbiamo avuto l’eccellenza, nel 2008/2009 con Antonio Menale e nel 2009/2010 con Nicola Russo. Noi crediamo nei giovani e siamo fermamente convinti che investire su di essi sia la carta vincente”.

La professoressa Commone coglie l’occasione per invitare tutti alla manifestazione teatrale del 25 giugno, dal titolo “Episodi di vita in un paese agonizzante” Chi siamo, dove viviamo; come e perché” di Domenico Meles, al Centro Pastorale di Orta di Atella, che vedrà protagonisti un altro gruppo di allievi del nostro istituto. Manifestazione conclusiva del progetto “Le ali della libertà”, che ha visto coinvolti gli alunni delle scuole di Orta di Atella, coordinate dalle associazioni presenti sul territorio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico