Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Recale, Ciro Rossi entra in Consiglio

Ciro RossiRECALE. Il suo ingresso in Consiglio Comunale non è certo una novità; aveva sostituito Filiberto Gianoglio quando, nella prima fase del secondo mandato di Americo Porfidia, era stato dichiarato incompatibile.

Ciro Rossi, primo dei non eletti nella lista capeggiata da Patrizia Vestini nel 2007, è pronto a tornare in Consiglio Comunale. Le dimissioni da consigliere comunale di Franco Squeglia erano nell’aria da diverso tempo e sono state ufficializzate giovedì. L’ormai ex consigliere Franco Squeglia dichiara: “Il tutto rientra in un gioco di squadra che vede premiato il ruolo che lo stesso Ciro Rossi ha svolto nell’ambito dell’opposizione. Un avvicendamento programmato e voluto. Ciro è sempre presente fra il pubblico nelle sedute del civico consesso e sempre attivo nelle azioni di contrasto all’amministrazione. Ha saputo svolgere egregiamente, in fasi delicate della politica locale, anche il ruolo di paciere”.

A poco meno di un anno dalle prossime elezioni amministrative è stato quindi concordato il cambio di testimone. Commenta così il suo ingresso in Consiglio Comunale, Ciro Rossi: “In realtà mi sono sempre sentito un consigliere comunale di questa opposizione. Anche se ufficialmente i gruppi di minoranza sono due, si è sempre lavorato all’unisono e le decisioni sono sempre state condivise. Mi sentivo pienamente rappresentato dalla dott.ssa Vestini, dal dottor Squeglia, Gianoglio, Marcello ed Orballo perché per fare opposizione a questa maggioranza non bisogna necessariamente essere seduto fra i banchi del Consiglio Comunale, è invece indispensabile avere passione per la propria città. Ringrazio il dottor Squeglia e l’intero gruppo per l’opportunità concessami. Continueremo a lavorare al progetto di rinascita di questa città. Continuerò a rappresentare coloro che hanno creduto in noi ed in me nel 2007, con la consapevolezza che in questi anni il fronte del dissenso si è allargato e tocca a noi saperlo interpretare. Chi fa politica quotidianamente vivendo la città, ha il dovere di interpretare i bisogni dei cittadini e pressare affinché vengano fornite risposte concrete”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico