Italia

Melania, i genitori parte civile. Il padre della vittima: “Salvatore orco”

Melania ReaASCOLI.Dopo il fratello Michele, anche i genitori di Melania Rea, la madre Vittoria e il padre Gennaro, si sono costituiti parte civile nel procedimento aperto dalla Procura di Ascoli Piceno sull’omicidio della giovane donna di Somma Vesuviana.

Per il delitto da martedì è indagato a piede libero il marito, Salvatore Parolisi, che venerdì dovrà comparire per un nuovo interrogatorio davanti al pm Umberto Monti. Il papà e la mamma di Melania invece non se la sono sentita di andare personalmente ad Ascoli: provati per l’omicidio della figlia, sono estremamente turbati anche dalla notizia dell’indagine a carico del genero.

Hanno dunque preferito trasmettere via fax la delega all’avvocato Mauro Gionni, che questa mattina l’ha depositata a Palazzo di giustizia. Il penalista è in attesa di indicazioni da parte della famiglia Rea sulla nomina di un consulente medico legale.

Il rammarico c’è.Gennaro Rea, papà di Melania, lo dice: “Per i tradimenti che Salvatore ha riservato a mia figlia, vuol dire che in casa abbiamo avuto un orco travestito da agnello’. I due si incontreranno prima di venerdì, Parolisi lascerà ai Rea la piccola Vittoria. “Che cosa gli diro’? Io non devo dirgli proprio niente, lui sa cosa deve fare, deve dire la verita”, dice Gennaro. “Io voglio continuare a credere che sia innocente. Lo devo fare per la mia piccola Vittoria”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico