Gricignano

EcoTransider, Di Ronza: “Mai partecipato a riunioni o rilasciato autorizzazioni”

Giacomo Di RonzaGRICIGNANO. L’ex vicesindaco e assessore all’ambiente Giacomo Di Ronza chiarisce la propria posizione sulle autorizzazioni amministrative rilasciate alla ditta “Eco Transider” nella zona industriale di Gricignano.

“Le notizie diffuse a mezzo stampa negli ultimi tempi e le ricorrenti quotidiane polemiche in ogni dove nell’ambito della nostra cittadina riguardanti la realizzazione di un opificio industriale della oramai a tutti nota ‘Eco Transider s.r.l.’ e le relative autorizzazioni amministrative ad essa rilasciate, mi impongono, essendo stato chiamato in causa direttamente, una doverosa precisazione al fine di sgombrare il campo da qualsivoglia equivoco ed alimentare inutili e sterili polemiche sul mio operato politico e soprattutto sulla mia persona.

 

Preciso che ho ricoperto la carica di sindaco facente funzioni del Comune di Gricignano dal 18 novembre 2009 al 18 dicembre 2009. In quel periodo, nella mia qualità di sindaco facente funzioni, non ho mai partecipato ad alcuna conferenza di servizi convocata per discutere delle autorizzazioni da rilasciare a detta società, né ho mai delegato alla partecipazione alla stessa alcun sostituto. Né tantomeno è mai pervenuta nella mia sfera di conoscenza, né precedentemente al 18 novembre 2009 allorquando ricoprivo la carica di assessore all’ambiente e di vicesindaco, né successivamente a quando ricoprivo la carica di sindaco facente funzioni, una richiesta di convocazione in tal senso.

 

Ultimamente, a seguito delle polemiche sulle esalazioni che si ritiene provenienti dalla ‘Eco Transider’, ho avuto modo di appurare e verificare dal Burc della Regione Campania che in data 11 dicembre 2009 si è tenuta una conferenza di servizi presso la Regione Campania. A quella data rappresentavo il Comune nella qualità di sindaco facente funzioni e, ribadisco, che non ho mai partecipato né tantomeno delegato chicchessia a partecipare.

 

Sono venuto a conoscenza che la conferenza di servizi era stata convocata per ottenere ulteriori autorizzazioni al trattamento di altri rifiuti, ampliando così l’originaria autorizzazione relativa al solo recupero del ferro e di materiali metallici.

 

Evidenzio che nel 2007 l’opificio industriale di cui trattasi era stato autorizzato dal Comune di Gricignano per il recupero dei soli materiali ferrosi. Con successivi decreti regionali, tutti emanati a seguito della conferenza di servizi dell’11 dicembre 2009, detta società è stata abilitata a trattare anche rifiuti derivanti dalla raccolta, umido compreso.

 

Precisati tali fatti alla cittadinanza, cui sono tenuto a dar conto e rispondere del mio operato politico, sempre chiaro e scevro da ambiguità da non prestare il fianco a facili illazioni, chiedo a chi di competenza di accertare e verificare: se il Comune di Gricignano ha partecipato alla conferenza di servizi; da chi era rappresentato il Comune; chi ha conferito l’eventuale delega alla partecipazione.

 

A questa richiesta segue quella di valutare la legittimità o meno della conferenza di servizi tenuta in data 11 dicembre 2009. Tanto si doveva per chiarezza, nei confronti della cittadinanza tutta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico