Cesa

Successo per la XVI^ Sagra dell’Asprinio

 CESA. Si è conclusa con successo la “XVI^ Sagra dell’asprinio”, organizzata dalla Pro Loco. L’evento è iniziato con la gara del vino asprinio che si è svolta venerdì 17 giugno presso la sede della Pro Loco.

Una giuria di esperti, dopo aver assaggiato ben 21 campioni di vino asprinio, ha decretato che il miglior vino asprinio dell’annata 2010 è stato quello di Pasquale Guarino. La manifestazione è continuata il sabato sera con la recita “Tra favola e realtà” a cura della scuola paritaria “la Favola” che ha visto esibirsi i bambini in canti e in balli della tradizione popolare partenopea. A seguire lo spettacolo musicale del gruppo “Su a Sud” che ha allietato i presenti con musica folk e popolare del Meridione.

La sagra è entrata nel vivo domenica mattina con la visita guidiate nelle grotte, con i presenti che hanno degustato prodotti tipici e sorseggiato il famoso vino asprinio. A rendere ancora più magica l’atmosfera è stata l’esibizione degli attori della compagnia teatrale “Scaramouche” che, accompagnato dal suono di chitarra e tammorra del gruppo musicale “Via del Popolo”, ha incantato i presenti con interpretazioni estemporanee relative alle antiche tradizioni popolari legate alla produzione del vino aprinio. Tanto divertimento nel pomeriggio con i giochi di strada e l’ormai famoso “Torneo dello Scalillo”.

La serata si è conclusa con lo spettacolo di danza, a cura della scuola l’Etoile di Cesa, eseguito da giovani ballerine, guidate dalla maestra Celeste Bortone. A seguire lo spettacolo di musica classica napoletana coordinato dalla Casmu di Mario Guida. L’artista Lino D’Alessio, accompagnato dal suono di chitarra e mandolino, si è esibito in brani classici della canzone antica napoletana. Ospiti della serata, inoltre, sono state le artiste Katia D’Amore e Simona Marino. Sulla scia degli artisti maggiori si sono esibite anche le giovani voci cesane, che intrattenuto e divertito i presenti. Soddisfatto dell’ottima riuscita della manifestazione il presidente dottor Cesario Villano, che ha affermato: “L’ottima riuscita della manifestazione è stato il risultato di un lavoro di squadra portato avanti da tutti i membri della Pro Loco che, dal primo all’ultimo, si sono prodigati ed espressi al massimo. Vedere le nostre grotte gremite di persone che apparivano così divertite ha riempito i nostri cuori di gioia. Le persone intervistate si complimentavano per l’organizzazione e l’accoglienza e, soprattutto, chiedevano la ricetta della pasta e fagioli con la ‘nnoglia allegramente presentata dalla professoressa Annamaria Ferrante. Desidero ringraziare il team di Grotte Aperte formato dal professor Alfredo Oliva, dottor Umberto Guarino, architetto Michele Autiero, dottor Gianluca Angelino, Luigi Angelino, Cesario Mangiacapre, dottoressa Valentina Murolo, dottor Rosario Galasso, Fabio Guida, Luigi Cerullo, Cesario, Rao, Maria Guarino, Antonio Rasulo, Emanuele Villano, Linda Coniglio, i giovani della Pro Loco el’associaizone Labor Mentis el’Associazione dei Corpi Sanitari Nazionali”.

XVI^ Sagra del Vino Asprinio – VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico