Cesa

Festa al Casale di Teverolaccio, successo della Pro Loco

Casale di TeverolaccioCESA. Nell’incantevole scenario del Casale di Teverolaccio, un interessantissimo e ben conservato esempio di casale fortificato, fondato probabilmente in età aragonese, sito nel Comune di Succivo, si è svoltala “Festa al Casale” …

… organizzata dalla Pro Loco di Succivo e dall’Unpli (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) Comitato Provinciale di Caserta con il patrocinio della Regione Campania e del Comune di Succivo. A partecipare anche una delegazione della Pro Loco di Cesa. La Festa, che quest’anno ha visto coinvolte molte delle Pro Loco della Provincia di Caserta, è stata caratterizzata da numerose iniziative. Infatti sono stati allestiti degli spazi espositivi, collocati nel cortile del Casale, dove saranno attivi degli stand promozionali di prodotti tipici ed artigianali della provincia. Allestita anche una mostra fotografica curata da Salvatore Di Vilio. Interessantile tematiche affrontate durante i convegni organizzati: “Alla ricerca delle proprie identità – prospettive di recupero e valorizzazione del territorio” e “Noi Pro Loco che cosa ci stiamo a fare?”.

Il confronto tra le istituzioni ed il mondo del volontariato è stato il centro di interesse della manifestazione. Il presidente della Pro Loco Succivo, Alfonso Tinto e dell’Unpli Comitato Provinciale di Caserta, dottor Franco Pezone, sono soddisfatti della buona riuscita dell’iniziativa che punta a trovare delle risposte propositive e risolutive per recuperare e valorizzare un territorio, già violentato e devastato, che solo tramite una sinergia tra amministrazioni locali e volontariato può essere rivalutato.

“Le Pro Loco, oggi, rappresentano l’unico interlocutore capace di portare avanti una politica turistica integrata e rispettosa del territorio e delle sue potenzialità – spiega Franco Pezone, presidente dell’Unpli di Caserta – in futuro, sempre più spesso, le Pro Loco saranno chiamate a svolgere il ruolo di primario a tutela del territorio, in particolare per la salvaguardia dell’ambiente e il sostegno a forme energetiche alternative ed eco sostenibili, che saranno fra i nuovi target per gli oltre 20mila volontari casertani”.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico