Caserta

Snals, pensionati ricorrono contro ‘scippo’ del 18%

 CASERTA. Sta riscuotendo una forte adesione il ricorso promosso dal sindacato Snals Confsal di Caserta a favore dei pensionati per il recupero del 18% dell’indennità integrativa speciale ai fini del calcolo della pensione in godimento.

Lo Snals ha avvisato il personale della scuola, posto in pensione o che è in procinto di essere collocato in pensione a decorrere dal prossimo 1 settembre, dello scippo operato ai loro danni e la necessità di proporre ricorso al giudice del lavoro per rivendicare il maltolto. Il segretario provinciale dello Snals, professor Francesco Gresini, evidenzia che l’azione proposta tende a rivendicare un diritto che produce mensilmente circa 80 euro in più rispetto alla pensione in godimento. Un danno non da poco considerando il già magro trattamento pensionistico a favore dei dipendenti della scuola. Una azione che intende quindi recuperare in media circa mille euro annui.

La tempestività di adesione è indispensabile se si considerano i tempi che caratterizzano le azioni legali a cui si aggiungono gli ordinari termini di prescrizione. “Lo Snals Confsal – dice il segretario Gresini – lancia un avviso a tutti i dipendenti collocati in pensione dal 2003 a rivolgersi presso la nostra sede di Caserta , Corso Trieste 224, per una valutazione dell’attuale pensione in godimento , per informazioni e adesioni al ricorso proposto”.

La Segreteria riserva a pensionati e pensionandi, le seguenti giornate di ricevimento Lunedì, Mercoledì e Giovedì dalle ore 9.30 alle ore 13. Il controllo della pensione in godimento , precisa il segretario provinciale Gresini, mira anche a verificare la correttezza del calcolo e del computo degli anni utili a pensione. Si mira ad evitare brutte sorprese dovute ad errori che in alcuni casi hanno prodotto un danno economico di oltre 3mila euro annui. “Questa – conclude Gresini – è solo una delle tante iniziative poste in essere dallo Snals di Caserta , a breve si attuerà per i docenti che intendono partecipare al’imminente Concorso ordinario per Dirigenti Scolastici un corso di preparazione alle singole prove previste dal bando. Analoga iniziativa sarà rivolta a quanti intendono partecipare al concorso ordinario a posti di direttore amministrativo, tra i cui requisiti è richiesto il possesso della laurea”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico