Caserta

Fiadel: “I soldi per i dipendenti del Cub non ci sono”

 CASERTA. Dopo la richiesta del presidente Zinzi, di sbloccare in parte i fondi inviati dalla Provincia di Napoli, e ad oggi in possesso del Consorzio Unico Articolazione Napoli, abbiamo tenuto, insieme alle altre organizzazioni sindacali una riunione sul Consorzio …

… avente per oggetto il pagamento di stipendi di Maggio e quattordicesima mensilità, tenendo conto che tra due giorni i lavoratori dovrebbero ricevere lo stipendi di giugno. Purtroppo dall’incontro, che ha avuto non pochi momenti di tensione, si evinceva che a tale somma, vale a dire i due milioni inviati dalla Provincia di Napoli, si potevano aggiungere un altro milione e centomila, come affermavano i vertici del Consorzio Unico di Bacino. Alla sollecitazione delle organizzazioni sindacali il sub commissario Farina Briamonte si attivava per contattare il Commissario del Cub Pirozzi, il quale già da giorni era stato informato dell’intera vicenda e la cui firma è necessaria a sbloccare il tutto, per una richiesta di suo intervento. Pirozzi non solo si negava a Farina, ma anche ai dipendenti inviati presso lo stesso per sottoporgli la documentazione economica a Napoli diceva di non aver alcun appuntamento con loro.
Visto il grave gesto di menefreghismo da parte del Commissario del Cub, e considerato che i dipendenti economicamente sono allo stremo, molti dei quali addirittura non hanno i soldi per raggiungere le sedi di lavoro, questo sindacatoannuncia che il presidio dei lavoratori sarà permanente, convinta che a tale appello aderiranno anche le altre organizzazioni sindacali sia firmatarie che non firmatarie del Ccnl. Questo è il momento della dignità del lavoratore e noi come Fiadel siamo solidali con tutti loro, siano essi iscritti o non iscritti alla nostra sigla. Questo gioco politico tra le due province, di cui si rende protagonista anche lo stesso Pirozzi non può mortificare la vita dei dipendenti del Cub.
Al grido di vogliamo il nostro diritto. Vogliamo essere pagati gli stipendi maturati, perché è la legge che lo prevede e vogliamo che i comuni paghino il servizio, annunciamo che i presidi saranno rimossi solo a soluzione dell’intera vicenda.
IL SINDACATO FIADEL

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico