Caserta

Di Sarno (Sel): “Del Gaudio ostaggio di Cosentino e dei suoi amici”

Pietro Di SarnoCASERTA. “E’ passato più di un mese dalla vittoria del centrodestra alle amministrative di Caserta e il nostro capoluogo non ha ancora una giunta, …

… facce e nomi che si assumano la responsabilità di governare il centro più importante di terra lavoro, ridotto in ginocchio persino da un imprevisto temporale fuori stagione. Ciò che avevamo dichiarato in campagna elettorale non era frutto di intenti propagandistici né tantomeno di particolari doti di preveggenza. I fatti dimostrano comeil neo sindaco Del Gaudio sia politicamente inesistente, strumento ed ostaggio nelle mani del solito Cosentino, mani che, dopo la cocente sconfitta di Napoli, non possono neanche più definirsi tanto salde”.

Così Pietro Di Sarno, coordinatore provinciale del partito di Vendola, che continua: “L’inconsistenza politica del centro destra è come sempre inversamente proporzionale alla sua capacità di rastrellare voti, con metodi quantomeno opachi, in campagna elettorale. E’ insopportabile, non solo per gli elettori degli schieramenti avversari ma per l’intera cittadinanza, il permanere di questa situazione tragicomica, nella quale il destino dei casertani e dei problemi che quotidianamente si ritrovano ad affrontare continua ad essere legato agli umori e ai desiderata di un personaggio che è attualmente sotto processo per concorso esterno in associazione camorristica”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico