Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Ferraro: “Il Pd non strumentalizzi la lotta alla camorra”

Sebastiano Ferraro CASAL DI PRINCIPE. Il consigliere provinciale indipendente Sebastiano Ferraro commenta le critiche rivolte all’amministrazione provinciale dal Pd, e in particolare dal commissario Ciro Cacciola e dalla deputata Pina Picierno, …

… i quali hanno invitato le istituzioni, in primis Comune, Provincia e Regione, ad alzare la voce dopo le intimidazioni verificatesi di recente a Casal di Principe, ultima quella dei pozzi sigillati in un terreno confiscato alla camorra.

“Non comprendo le critiche rivolte dal Pd alla Provincia. In qualità di rappresentante dell’Ente di Corso Trieste – spiega Ferraro – sono stato uno dei primi a manifestare solidarietà all’ex sindaco Renato Natale e ho partecipato all’evento promosso dal Pd nella sala consiliare, a cui erano presenti anche gli stessi Cacciola e Picierno. Così come è accaduto per l’episodio subito dalla cooperativa Eureka, a cui ho dato la mia disponibilità a donare i compensi che ricevo per le commissioni provinciali per ripristinare l’impianto di irrigazione del terreno”.

Ferraro ci tiene a precisare: “Quest’ultima iniziativa l’ho fatta con il cuore e non per pubblicità, non a caso finora non l’avevo resa nota. Ora, però, dinanzi alle critiche dei soliti noti che arrivano a Casal di Principe solo per partecipare a passerelle e poi andarsene, mi vedo costretto a rivelarlo”. Inoltre, Ferraro ricorda come l’amministrazione provinciale guidata dal presiedente Domenico Zinzi ha concesso un congruo contributo all’associazione “La forza del silenzio”, che gestisce un centro per bimbi autistici in un’abitazione confiscata. Centro che rischiava la chiusura a causa dei tagli operati dall’Asl. “E nell’ultimo bilancio approvato dal Consiglio provinciale – ricorda ancora Ferraro – sono stati destinati fondi per aiutare chi gestisce per la prima volta dei beni confiscati. Senza dimenticare, come già ha sottolineato il presidente Zinzi, i 420mila euro del progetto Sapucca, oltre a consultazioni e sostegno all’attività di associazioni anticamorra come Libera, Comitato Don Diana e Jerry Masslo”.

Il consigliere provinciale conclude: “Non dividiamoci e non perdiamoci in sterili strumentalizzazioni politiche. La lotta alla camorra non è un problema di destra o di sinistra, ma di tutti i cittadini di Terra di Lavoro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico