Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Coordinamento Riscatto: sit in a Caserta davanti sede di Equitalia

 CASALE. Fervono i preparativi del “Coordinamento per il Riscatto” per organizzare le due prossime manifestazioni: la protesta che si svolgerà il 24 giugno davanti agli uffici di Caserta di Equitalia …

ela petizione popolare per istituire la Tariffa Unica Nazionale con la quale si chiede che il premio assicurativo sia pagato, solo in base al proprio attestato di rischio e non al luogo dei residenza.

Nella serata del 2 giugno, i rappresentanti del Coordinamento, tra i quali l’avvocato Francesco Martino, il dottor Rino Panaro, Nicola Nobis, Arturo Ciccarelli, Capasso Ortensio, hanno tenuto una riunione nell’associazione di piazza San Rocco, a Casal di Principe, durante la quale hanno comunicato ai numerosi cittadini intervenuti le iniziative che sono state programmate dal Coordinamento per il Riscatto, tra cui la partecipazione alla manifestazione nazionale contro Equitalia che si svolgerà a Roma il 16 giugno.

In particolare, sono state illustrate le richieste che saranno formulate ai dirigenti di Equitalia: 1) le iscrizioni ipotecarie sugli immobili dovranno essere consentite solo per debiti aventi un valore di almeno il 20% del valore commerciale dei beni immobili; 2) la sospensione del pagamento dei debiti per un anno per i cittadini senza lavoro; 3) il divieto dei fermi amministrativi per coloro che possiedono una sola autovettura; 4) la possibilità di disporre il fermo amministrativo negli altri casi per debiti di almeno 3mila euro; 5) vendita all’asta dei beni immobili solo al prezzo commerciale e non a quello catastale; 6) sgravi automatici delle cartelle esattoriali per le quali Equitalia non può dare prova dell’avvenuta e regolare notifica; 7) la riduzione degli attuali aggi esattoriali; 8) il divieto per Equitalia di gestire i servizi di riscossione dei tributi comunali, che sono state condivise, all’unanimità, da tutti i presenti, tra cui anche molte donne, sempre sensibili ai problemi che riguardano l’economia domestica.

Si è deciso di procedere per domenica prossima e per i giorni seguenti ad un volantinaggio tra la popolazione per sensibilizzare quante più persone è possibile affinchè per il 24 giugno vi sia una grande partecipazione popolare alla manifestazione che partirà alle ore 8,30 dallo spazio antistante lo stadio comunale di Casal di Principe.

L’avvocato Martino dichiara: “All’indirizzo e-mail attivata dal Coordinamento (movimentoriscatto@libero.it) sono giunte numerose adesioni di partecipazione alla manifestazione del 24 giugno a Caserta di cittadini residenti in altri comuni del casertano, desiderosi di far sentire la loro voce di protesta contro Equitalia che tutti considerano un gabelliere privo di scrupoli che con i suoi metodi di riscossione impedisce ai cittadini di mettersi in regola con i tributi, come si stanno rendendo conto anche i parlamentari nazionali che sembrano voler mettere un freno, seppur tardivo ed inefficace contro le ingiustizie di questa società”.

Nel frattempo, continua l’organizzazione della Petizione Popolare per la “Tariffa Unica Nazionale” che prevede l’obbligo per le società di assicurazione di far pagare le polizze solo in base all’attestato di rischio e non al luogo di residenza. Martino ribadisce: “Tutti si possono facilmente rendere conto che le iniziative del Coordinamento sono dettate dal buon senso e dal rispetto della Costituzione e tendono a contrastare i soprusi dei poteri forti e l’arroganza di chi lavora per essi, soprattutto in questo momento nel quale l’Italia attraversa un momento di crisi economica e molti cittadini sono senza lavoro. Siamo sicuri che i parlamentari sapranno dimostrare la loro sensibilità verso i veri problemi della popolazione e confidiamo in un repentino e favorevole accoglimento delle richieste del Coordinamento per il Riscatto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico