Carinaro

Formola: “Sglavo e De Chiara avevano dovere di confrontarsi col Pd”

Arturo Formola CARINARO. Venerdì 1 luglio in tutte le piazze della Campania si svolgerà il “Gd day”, un’iniziativa promossa dai Giovani Democratici della Campania per discutere su alcuni temi fondamentali come il lavoro, i diritti e la democrazia.

Anche i Gd di Carinaro saranno presenti con un gazebo venerdì, dalle ore 19 alle 21, nella villa comunale “A.Sepe”, per raccogliere firme su due proposte di legge di iniziativa popolare, riguardante misure per le nuove generazione come quelle degli stage e tirocini e il diritto di accesso alla casa e nuove disposizioni per la costituzioni di giovani partiti politici facendo riferimento all’articolo 49 della Costituzione Italiana.

“Sarà un momento di confronto con i cittadini del nostro comune – afferma Arturo Formola dei Gd carinaresi – su alcuni temi che interessano sopratutto alle nuove generazioni come il lavoro e la democrazia nel nostro paese. Sono fiero che la nostra giovanile costruisca durante l’anno dei momenti di riflessione e iniziativa politica. Siamo partiti a novembre scorso con il tesseramento e durante l’anno abbiamo organizzato varie iniziative come il gazebo per far conoscere le nostre proposte sul testamento biologico, legge ancora in discussione alla Camera, raccolta di firme contro il governo Berlusconi con il Pd, partecipazione alla manifestazione della legalità del 2 aprile con un nostro documento politico, concerto del 1 maggio nel palazzo De Angelis con presentazione delle nostre proposte su stage e tirocini, gazebo in piazza per raccolta di firme per sostenere la proposta di legge regionale sulle agevolazioni tariffarie sul costo degli abbonamenti per studenti e lavoratori e infine le iniziative messe in campo per sostenere i 4 SI al referendum del 12 e 13 giugno scorso. Questo è il lavoro svolto dalla giovanile del Pd di Carinaro in questi mesi. Vogliamo costruire un Pd di sinistra che sappia parlare sopratutto ai giovani precari e alle persone che vivono in estrema povertà”.

Formola poi fa una piccola riflessione sulle recenti dimissioni di Angelo Sglavo e Maria Grazia De Chiara dal Consiglio: “Sicuramente il centrosinistra carinarese non vive un momento politico esaltante se pensiamo alle dimissioni di due assessori del Pd, il vicesindaco Sglavo e la professoressa De Chiara. E’ evidente che quando si costruisce un progetto solo per vincere non si arriva lontano. Dispiace leggere la notizia sui giornali, e credo che Sglavo e De Chiara, come tesserati del nostro partito, avevano il dovere di confrontarsi con noi per discutere e decidere come accade nei veri partiti democratici. Noi continueremo a lavorare per il paese e per la crescita del Pd”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico