Sorrento - Vico E. - Massa Lubrense - Piano di Sorrento - Sant’Agnello - Meta

Napoli tra rifiuti, proteste e atti vandalici

 NAPOLI.Ancora una notte di proteste, blocchi stradali e atti di vandalici nel napoletano collegati all’emergenza rifiuti.

Intorno alla mezzanotte, la protesta è andata in scena nella centrale via Toledo, una delle vie dello shopping che è stata ricoperta di rifiuti nel tratto che va da piazza Trieste e Trento a piazzetta Augusteo, poco dopo la Galleria Umberto. Abitanti del posto sono scesi in strada e con un rapido blitz hanno rovesciato i cassonetti e sparpagliato i cumuli di immondizia giacente fino a realizzare delle barriere che impediscono il passaggio a macchine e pedoni.

Nella tarda serata di ieri, quando teatro dell’ultima protesta era stata Via Imbriani, nel quartiere Materdei. Qui, cittadini esasperati avevano sparpagliato per strada cumuli di rifiuti e rovesciato anche qua i cassonetti ostruendo il passaggio. Al punto che un bus del servizio pubblico è stato costretto a fermarsi e a far scendere i passeggeri.

Nel corso della notte gli interventi dei vigili del fuoco per roghi di rifiuti sono stati 25. Il primo a via Imbriani, a Napoli, poi a via Santa Maria Ognibene, nella centralissima via Santa Lucia, in viale Umberto Maddalena, in via Bixio e in via Speranzella. In tutti questi casi l’azienda comunale che gestisce la raccolta ha assicurato la rimozione dei rifiuti entro le 7 di questa mattina. Roghi di spazzatura anche in via Bracco, via Toledo e in Riviera di Chiaia.

Ad Acerra la scorsa notte ignoti hanno dato fuoco a due autocompattatori Iveco che gli autisti avevano parcheggiato nella zona Asi in attesa di conferire al termovalorizzatore. Sempre ad Acerra, questa mattina, cassonetti di traverso e spazzatura incendiata sui binari della stazione, dove sono state anche portate via le barriere di un passaggio a livello.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico