Sorrento - Vico E. - Massa Lubrense - Piano di Sorrento - Sant’Agnello - Meta

Accoltella ragazzo sulla Circumvesuviana: arrestato figlio di un boss

 NAPOLI.Accoltellato sulla Circumvesuviana dopo un litigio scatenato per banali motivi. La vittima è un ragazzo di 19 anni.

A scagliare il fendente, per fortuna non mortale, è stato un 18enne, Umberto De Luca Bossa, figlio di un capoclan. Il giovane aggressore è stato riconosciuto grazie all’aiuto di alcuni testimoni e delle immagini delle telecamere di videosorveglianza.

Il fatto è accaduto a bordo di un treno della Vesuviana. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, sul treno della linea Napoli-Sorrento, ieri mattina, mentre stava andando al mare, il 18enne ha criticato un comportamento della vittima: prima insulti, poi lo ha colpito al torace; trasportato dal 118 in ospedale, il ferito è stato inizialmente ricoverato in prognosi riservata, poi sciolta. Umberto è figlio del noto “Tonino” del clan De Luca Bossa e nipote di Teresa, attualmente detenuti.

Grazie ai filmati della videosorveglianza e alla testimonianza di alcune persone si è giunti all’identificazione dell’aggressore. Secondo gli inquirenti le dinamiche dell’aggressione sarebbero chiare: ieri mattina, sul treno diretto a Sorrento, il litigio sarebbe stato motivato da futili motivi sfociati in insulti e infine nell’accoltellamento al torace.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico