Aversa

Rione Bagno, Verde (Gua): “Ora maggiore attenzione dal Comune”

 AVERSA. “Abbiamo dimostrato di stare bene ad Aversa, ma chiediamo una maggiore attenzione da parte del Comune normanno”.

La dottoressa Rosalba Verde, delegata al Rione Bagno del Gruppo Unico delle Autonomie (l’unica forza politica aversana che ha fatto affiggere manifesti a favore del “No” alla secessione del quartiere periferico) commenta i risultati del referendum di domenica e lunedì scorso. “Il messaggio del voto – continua Verde – è stato chiaro per il ‘No’, ma l’amministrazione comunale di Aversa non può continuare a comportarsi come ha fatto fino ad oggi”. La professionista sottolinea anche come lei sia “in famiglia, la prima generazione aversana, dopo il trasferimento dei genitori da Cesa ad Aversa. Ma anche la mia famiglia è stata tutta per il ‘No’. Abbiamo fatto una scelta consapevole che, al di là degli affetti lasciati a Cesa, ci vede cittadini di Aversa e non del paese dei miei genitori”.

Sulla vicenda, il capogruppo consiliare del Gua Paolo Santulli evidenzia come “il risultato delle urne è stato giusto. Ha dimostrato come, in effetti, i residenti del Rione Bagno si sentano aversani a pieno titolo contro ogni strumentalizzazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico