Aversa

Rifiuti, ex stagionali disoccupati si appellano al sindaco

 AVERSA. Venticinque lavoratori stagionali, che negli anni scorsi hanno svolto il servizio di igiene urbana, ancora attendono risposte dalla politica aversana.

“Da tre anni – dichiarano i lavoratori al momento disoccupati – aspettiamo che l’Amministrazione Comunale mantenga le promesse fatteci nel luglio 2008, ma ad oggi nulla è successo. Anzi, a prescindere dalla differenziata che più volte annunciata stenta a decollare, e crediamo che ciò sia dovuto anche alla carenza di personale, ci appare ingiusto che adesso la Senesi, azienda che svolge il servizio di igiene urbana ad Aversa, durante il periodo stagionale faccia venire dei propri lavoratori, da Giugliano nella nostra Aversa, per sostituire il personale aversano che andrà in ferie.

Di noi venticinque, per grazia di qualcuno, soltanto una persona è stata presa a lavorare dalla Senesi nell’informazione e sensibilizzazione. E noi? Eppure nei momenti più difficili per l’emergenza rifiuti qui in città, siamo stati noi ad adoperarci per fronteggiarla, talvolta senza neanche ricevere il corrispettivo economico. Siamo delusi e disperati.

Per questo chiediamo al sindaco Ciaramella un incontro in tempi brevissimi per capire se e come sia possibile risolvere questa nostra vicenda. Troppi politici ci hanno preso in giro, per questo vogliamo interloquire con il primo cittadino, l’unica persona che non ha mai speculato in alcun modo sulla nostra triste vicenda, facendo appello alla sua sensibilità. Se la nostra richiesta inerente all’incontro non dovesse essere accolta, non escludiamo nelle prossime settimane di mettere in atto qualche protesta clamorosa. Infatti, siamo consapevoli che l’assessore Luciano nei prossimi giorni dirà alla stampa che i lavoratori provenienti da Giugliano sono un risparmio per le casse comunali, ma intanto in città la differenziata non decolla, e non crediamo che ai cittadini questo faccia piacere.

Siamo tutti padri di famiglia disperati e per una volta vorremmo che la politica desse risposte concrete ai drammi occupazionale nel nostro territorio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico